logo CAI logo BAC

CLUB ALPINO ITALIANO - SEZIONE DELL'ETNA

La Bacheca

Il programma delle attività 2020

 

12 Gennaio – Monte dei Cervi

Tipologia: Escursionismo in Ambiente Innevato Direttore: Orazio Conte 340.2812505 Da Portella Colla si procede serenamente sino al Piano dei Cervi, ove sino a pochi anni addietro resisteva un piccolo laghetto. Poco dopo ci si immette nel bosco e, senza via obbligata, si risale l’acclive pendio che conduce all’evocativo Monte dei Cervi che, con la sua al- tezza, sora i 1800 m s.l.m. Conquistatane la sommità e consumata la colazione, si tornerà, con percorso intuitivo, alla base di partenza. Area geografica: Madonie Grado di difficoltà: EAI - Medio Dislivello: 400 m Terreno: Innevato Tempo di percorrenza: 6 ore circa Quota massima: 1794 m s.l.m. 34

19 Gennaio – Grotta degli Archi

Tipologia: Escursionismo in Ambiente Innevato Direttore: Franco Minutolo 349.5840449 Classica escursione sul versante occidentale del vulcano, ora co- perto da una coltre nevosa che serberà evanescenti segni del nostro passaggio. Meta del cammino saranno le bocche eruttive del 1604 che, nel corso dell’eruzione, hanno originato la Grotta degli Archi. Area geografica: Etna Grado di difficoltà: EAI - Medio Dislivello: 500 m Terreno: Innevato Tempo di percorrenza: 6 ore circa Quota massima: 2030 m s.l.m.

19 Gennaio – Sicuri sulla Neve

Tipologia: Escursionismo in Ambiente Innevato Organizzazione: C.N.S.A.S. Sicilia Referente Sezionale: Umberto Marino 340.2326542 Giornata nazionale di sensibilizzazione e prevenzione degli incidenti tipici della stagione invernale; valanghe, scivolate su ghiaccio, ipotermia e altro ancora saranno i temi d’interesse. Area geografica: Etna Grado di difficoltà: EAI - Facile Tempo di percorrenza: 4 ore circa

26 Gennaio – Da Torrente Vacco alla dorsale Peloritana

Tipologia: Escursionismo Direttore: Salvatore Galletta 328.8227942 L’escursione si svolge su un tracciato ad anello che inizia dal Tor- rente Vacco nell’entroterra di Fiumedinisi e si inerpica su una pi- sta che porta alla dorsale peloritana presso Pizzo Risposto. Dopo averne percorso un buon tratto, nei pressi di Pizzo Cipolla, si im- 35 bocca una labile traccia che conduce, dopo aver percorso un cri- nale a tratti scosceso, al punto di partenza. Area geografica: Peloritani Grado di difficoltà: EE Dislivello: 722 m Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero Tempo di percorrenza: 5/6 ore circa Lunghezza: 13 km Quota massima: 1201 m s.l.m.

2 Febbraio – Monte Maletto

Tipologia: Escursionismo in Ambiente Innevato Direttore: Franco Minutolo 349.5840449 L’escursione inizia da contrada Trentasalme e si sviluppa inte- ramente su carrarecce innevate che attraversano il Demanio Forestale, sino a raggiungere il bivacco di Monte Maletto ove, approfittando della meritata sosta, consumeremo il pranzo. Suc- cessivamente ritorneremo sui nostri passi sino al rientro. Area geografica: Etna Grado di difficoltà: EAI - Medio Dislivello: 600 m Terreno: Innevato Tempo di percorrenza: 6/7 ore circa Quota massima: 1700 m s.l.m.

9 Febbraio – Monte Pizzillo

Tipologia: Escursionismo in Ambiente Innevato Direttore: Orazio Conte 340.2812505 Dal Piano Provenzana si risale la ripida china che conduce a Mon- te Nero delle Concazze, stretti tra le piste di sci e la sterrata che sale alle zone sommitali. Raggiuntolo, si prosegue zigzagando sino alla base di Monte Pizzillo ov’é una cavità ipogea formatasi nel 36 corso dell’eruzione che ha edificato il rilievo oltre mille anni ad- dietro. Successivamente si proseguirà in discesa, immersi in uno scenario panoramico entusiasmante, alla volta del bivacco Timpa- rossa ove un’adeguata (breve) pausa nutritiva darà rinnovato vigo- re per raggiungere Monte Nero e tornare alla base. Area geografica: Etna Grado di difficoltà: EAI - Medio Dislivello: 600 m Terreno: Innevato Tempo di percorrenza: 6 ore circa Quota massima: 2414 m s.l.m.

16 Febbraio – Molino (Giampilieri), Pietralonga, Altolia

Tipologia: Escursionismo Direttore: Salvatore Galletta 328.8227942 A cavallo tra i comuni messinesi di Scaletta Zanclea e Giampilie- ri Superiore, si segue un percorso ad anello partendo da Molino, frazione di quest’ultimo, per giungere a Puntale Laridda, salire a Monticeddu, poi Pietralonga, caratteristico rilievo a forma allun- gata e seppur di modesta altitudine (790 m s.l.m.) impegnerà i partecipanti in quanto si presenta molto impervio. Rilevante va- lenza panoramica caratterizza l’escursione. Area geografica: Peloritani Grado di difficoltà: EE Dislivello: 593 m Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero Tempo di percorrenza: 5/6 ore circa Lunghezza: 13 km Quota massima: 790 m s.l.m.

23 Febbraio – Monte Fontanelle

Tipologia: Escursionismo in Ambiente Innevato Direttore: Franco Minutolo 349.5840449 37 Da Piano Vetore lungo l’altomontana forestale si imbocca una car- rareccia verso il Monte Fontanelle, per poi risalire al bivacco della Galvarina e riprendere la via del ritorno. Area geografica: Etna Grado di difficoltà: EAI - Facile Dislivello: 250 m Terreno: Innevato Tempo di percorrenza: 6 ore circa Quota massima: 1878 m s.l.m.

1 Marzo – Monte Tre Monti e Monte Miramare

Tipologia: Escursionismo Direttore: Christophe Crozet 348.6593461 L’escursione si svolge all’interno del Parco Fluviale dell’Alcantara nel Comune di Castiglione di Sicilia. In prossimità di San Cataldo di Motta Camastra saliamo dalla riva destra, a sud-est del Mon- te Miramare. Attraversiamo la foresta mediterranea sempreverde per raggiungere lo spartiacque della Valle dell’Alcantara da dove si vede l’Etna. Dopo un breve tratto scendiamo a sud-est di Monte Tre Monti lungo il torrente Mitogio. Area geografica: Valle dell’Alcantara Grado di difficoltà: EE Dislivello: 600 m Terreno: Carrareccia, terreno libero Tempo di percorrenza: 6 ore circa Lunghezza: 16 km circa Quota massima: 750 m s.l.m.

8 Marzo – Monte Cavallo

Tipologia: Escursionismo Direttore: Salvatore Galletta 328.8227942 Dalle alture del borgo di Mandanici a quota 650 m slm, inizieremo la salita verso la cima di Monte Cavallo, rilievo di roccia calcarea, 38 discosto dal versante orientale della cuspide peloritana pur facen- done parte. Si procede su carrarecce, sentieri e tratti di terreno libero su roccette, fino a raggiungere il punto più alto di 1219 m s.l.m., per godere del suggestivo panorama a 360°. Area geografica: Peloritani Grado di difficoltà: EE Dislivello: 553 m Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero Tempo di percorrenza: 5/6 ore circa Lunghezza: 13 km Quota massima: 1219 m s.l.m.

15 Marzo – Monte Poggio della Cattiva

Tipologia: Escursionismo in Ambiente Innevato Direttore: Orazio Conte 340.2812505 L’escursione ha inizio da Portella Femmina Morta, e percorre, tra gorgoglianti ruscelli e silenti stagni gelati, alla Portella Maulazzo, in prossimità della quale alla fine degli anni settanta è stato realiz- zato uno splendido lago circondato dal bosco. Subito dopo il per- corso punta su Pizzo Maulazzo e, poco dopo, Poggio della Cattiva. Raggiunta la cima e ottemperato alle esigenze della fisiologia, si tornerà indietro per la stessa via dell’andata. Area geografica: Nebrodi Grado di difficoltà: EAI - Facile Dislivello: 300 m Terreno: Innevato Tempo di percorrenza: 6 ore circa Quota massima: 1582 m s.l.m. Note: Ciaspolata facile ma lunga

22 Marzo – Anello Girasì

Tipologia: Escursionismo Direttore: Valentina Oliveri 340.7550902 39 Da Dinnamare ci sposteremo lungo la dorsale dei Peloritani per andare ad intercettare, nei pressi della sorgente del Soldato, il sen- tiero autoguidato Girasì. Questo percorso ricade nel Demanio Fo- restale di Rometta e attraversa svariati ambienti forestali. Conifere di Pino domestico, Pino marittimo, Pino d'Aleppo, Pino nero ed Abete di Douglas, Castagno, fino ad arrivare a formazioni di Mac- chia Mediterranea miste, formate in prevalenza da Erica e Gine- stra sono alcuni esempi della vegetazione che potremo ammirare. Area geografica: Peloritani Grado di difficoltà: E Dislivello: 500 m Terreno: Carrareccia, sentiero Tempo di percorrenza: 6 ore circa Lunghezza: 19 km circa Quota massima: 1065 m s.l.m.

29 Marzo – Il Castello di Fiumedinisi

Tipologia: Escursionismo Organizzazione: S/Sezione CAI Randazzo, Enzo Galvagno Referente Sezionale: Orazio Conte 340.2812505 Dal paese di Fiumedinisi, su sentiero e carrareccia, dopo circa due ore di cammino, arriveremo al castello Belvedere, bellissimo bal- cone naturale sulla costa ionica e sulla Valle del Nisi. Area geografica: Peloritani Grado di difficoltà: E Dislivello: 520 m Terreno: Carrareccia, sentiero Tempo di percorrenza: 3/4 ore circa Lunghezza: 10 km Quota massima: 743 m s.l.m.

5 Aprile – Rocca Tre Croci e Pizzo Russa

Tipologia: Escursionismo Direttore: Daniele Lo Monaco 340.1026555 40 Un itinerario nella zona dei Monti Peloritani nei pressi di Novara di Sicilia, che richiede impegno e preparazione tecnica, che rega- lerà ai partecipanti un panorama davvero mozzafiato. Partendo dalla contrada Piano di Urni, si procederà in direzione sud, ini- zialmente su carrareccia e successivamente su alternati tratti di sentiero e terreno libero su cresta collinare, passando per Rocca Tre Croci, fino al raggiungimento di Pizzo Russa. Area geografica: Peloritani (Valle del Patrì e Mazzarà) Grado di difficoltà: EE Dislivello: 850 m circa Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero Tempo di percorrenza: 8 ore circa Lunghezza: 15 km circa Quota massima: 1065 m s.l.m. Note: L’itinerario potrebbe essere soggetto a variazioni

19 Aprile - Escursione “Piano Piano”

Tipologia: Escursionismo Direttore: Orazio Conte 340.2812505 Dal Piano dell’Acqua si risale lungo una carrareccia lastricata sino all’imbocco del sentiero 742 che costeggia la Val Calanna, ormai interamente sepolta sotto decine di metri di lava. Si percorre tale sentiero che, sotto Monte Calanna, presenta un bi- vio a sinistra. Voltando su questo si risale il pendio del monte sino a raggiungerne la base. Da questo punto il sentiero appare incerto e procede, con relativa facilità, sulle lave del ’91-’93 lungo il Salto della Giumenta accostandosi infine alla base del Monte Zoccolaro e ricalcando approssimativamente l’impronta del sentiero esisten- te sino al 1992 lungo il Piano del Trifoglietto. Giunti al Canalone dei Faggi si risale l’impluvio sino a raggiungere e scavalcare la Ser- ra del Salifizio e discendere poi dal “Sentiero natura acqua Rocca degli Zappini” sino a raggiungere il Piano del Vescovo. Come an- ticipato dal titolo, un’escursione Piano Piano. 41 Area geografica: Etna Grado di difficoltà: EE Dislivello: 1000 m Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero Tempo di percorrenza: 6 ore circa Quota massima: 1720 m s.l.m.

Dal 25 al 26 Aprile – La Traversata di Montagna Grande

Tipologia: Escursionismo Direttore: Fabrizio Meli 347.5104413 Lunga e impegnativa camminata di due giorni su sentieri e piste agricole con suggestivi panorami, colorati di varie fioriture. Sa- bato si parte da Motta Camastra, si percorreranno sentieri e piste agricole fino alle pendici di Montagna Grande, poi si valica e si scende sul versante di Antillo per pernottare presso un agrituri- smo immerso nella natura. Domenica mattina, dopo buona cola- zione, si riparte per l’ascensione alla vetta di Montagna Grande dal versante tirrenico, con passaggi esposti su roccia. Area Geografica: Peloritani Grado di difficoltà: E/EE Dislivello: 570 m (prima tappa), 594 m (seconda tappa) Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero Tempo di percorrenza: 6 ore (prima tappa), 7 ore (seconda tappa) Lunghezza: 12 Km (prima tappa), 16 Km (seconda tappa) Quota massima raggiunta: 1374 m s.l.m. Note: Il programma dettagliato sarà divulgato in tempo utile

Dal 1 al 3 Maggio – Pizzo Mirabella & Punte della Moarda

Tipologia: Escursionismo Direttore: Gigi Sciacca 328.4589043 Incastonate tra le montagne della Conca d’Oro vi sono i rilievi mon- tuosi di Pizzo Mirabella e delle Punte della Moarda che dominano ri- 42 spettivamente la valle del Fiume Jato e dell’alta valle del Fiume Ore- to. Incantevoli escursioni in un territorio d’alto pregio naturalistico. Area geografica: Monti della Conca d’Oro Grado di difficoltà: EE con passaggi di I Dislivello: 650 m circa per escursione Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero (roccette) Tempi di percorrenza: 6/7 ore circa al giorno Quota massima: 1165 m s.l.m. Note: Il programma dettagliato sarà divulgato in tempo utile

3 Maggio – Pizzo Cambria

Tipologia: Escursionismo Direttore: Salvatore Galletta 328.8227942 Dall’area attrezzata Liarusa adiacente all’argine sinistro del Torrente Niceto, si raggiunge il Vallone Cannamaria, che si percorrerà no ad abbandonarlo per imboccare una sterrata che conduce a 917 m s.l.m. ai piedi di Pizzo Cambria. Da qui si potrà ammirare lo spet- tacolare arcipelago Eoliano prima di ritornare al punto di partenza. Area geografica: Peloritani Grado di difficoltà: E Dislivello: 722 m Terreno: Carrareccia, sentiero Tempo di percorrenza: 6/7 ore circa Lunghezza: 19 km Quota massima: 917 m s.l.m.

Dal 9 al 10 Maggio – Il Regno di Kokalos

Tipologia: Escursionismo Direttore: Angela Valerio 338.2959495 Escursione su due giorni sulla Valle del Platani, con visita a Sant’An- gelo Muxaro tra storia e legenda che ci porta indietro sino all’epoca 43 del Re Sicano Kokalos. Le oltre 100 grotte tra le quali “La Grotta del Principe” e la “Grotta dell’Acqua”, il territorio cangiante e la Valle del Platani, saranno una delizia per l’escursionista naturalistica. Area geografica: Valle del Platani (Sant’Angelo Muxaro - AG) Grado di difficoltà: T Dislivello: 200 m Terreno: Carrareccia, sentiero Tempo di percorrenza: 8 ore circa in due giorni Quota massima: 330 m s.l.m. Note: Il programma dettagliato sarà divulgato in tempo utile

10 Maggio – Monte Colla

Tipologia: Escursionismo Direttore: Franco Minutolo 349.5840449 Dalla caserma Zarbata, localizzata nel bosco del Flascio, si percor- re una carrareccia che conduce a Monte Colla, da dove si può go- dere un panorama a 360°. Lungo il percorso si potranno ammirare maestose querce secolari. Area geografica: Nebrodi Grado di difficoltà: E Dislivello: 400 m Terreno: Carrareccia Tempo di percorrenza: 5 ore circa Quota massima: 1610 m s.l.m.

17 Maggio – Valle del Bove Coast to Coast

Tipologia: Escursionismo Direttore: Orazio Conte 340.2812505 Referente CAI Acireale: Orazio Esterini Impegnativa e avventurosa escursione, insieme alla Sezione del CAI di Acireale, dedicata a tutti i soci che amano l’Etna nei suoi 44 ambienti più selvaggi e fascinosi, pur se rudi. Dal Piano del Vesco- vo all’Acqua della Rocca degli Zappini alla Serra del Salifizio per poi discendere serenamente in Valla del Bove lungo il Canalone dei Faggi. Ci si trova così in un contesto paesaggistico alieno, nel quale non v’è traccia alcuna di manufatti umani. Il deserto lavico, ingentilito dai rari cespugli di antemis etnea (stille di vita tra le rocce inanimate), si offre immenso al cammino. Abbracciati dalle possenti pareti della valle, nel cuore di antichi edifici vulcanici col- lassati e sepolti dalla forza della natura si procede, tortuosamente e senza via obbligata, alla volta della Serra delle Concazze per ri- salirne le ripide pareti nei pressi di Serracozzo. Successivamente si raggiungerà il Rifugio Citelli per rientrare (in auto) alla base. Area geografica: Etna Grado di difficoltà: EE Dislivello: 1000 m circa Terreno: Sentiero, terreno libero (rocce e sabbia vulcanica) Tempo di percorrenza: 9 ore circa Quota massima: 2080 m s.l.m. Note: Escursione impegnativa

24 Maggio – Castello di Margi

Tipologia: Escursionismo Direttore: Valentina Oliveri 340.7550902 L’itinerario, ad anello, si colloca prevalentemente nel territorio di Castroreale e alterna lunghi tratti immersi nel bosco, ad ampie e spettacolari panoramiche che si aprono in ogni direzione. Par- tendo da Case Cardà, giungeremo prima all'area attrezzata di Tre Pizzi, caratterizzata dalla presenza di una torretta di avvistamento antincendio, il cui accesso è possibile grazie ad una caratteristica scalinata in pietra. Proseguendo oltre l'area di Tre Pizzi, dopo di- versi chilometri raggiungeremo l'area attrezzata di Piano Margi, ubicata a 800 m s.l.m. Poco prima di giungere al laghetto di questa 45 area attrezzata, saliremo su una caratteristica formazione rocciosa denominata “Castello di Margi” e completeremo il nostro percorso passando per Colle del Re, che permette di godere di suggestive pa- noramiche sull’Etna, Nebrodi e Peloritani, Mar Tirreno e isole Eolie. Area geografica: Peloritani Grado di difficoltà: E Dislivello: 850 m Terreno: Carrareccia, terreno libero Tempo di percorrenza: 7/8 ore circa Lunghezza: 21 km Quota massima: 1180 m s.l.m.

Dal 30 Maggio al 2 Giugno – Serra di Crispo

Tipologia: Escursionismo Organizzazione: S/Sezione CAI Randazzo, Erminia Granata Referente Sezionale: Orazio Conte 340.2812505 Dal Santuario Madonna del Pollino alla Serra di Crispo ed al Giardino degli Dei, in un contesto naturalistico unico al mondo e spettacolare per la ricchezza della vegetazione, il paesaggio e l’at- mosfera “preistorica” che solo il Pino Loricato può creare. Con le sue forme contorte, tormentate, forgiate dal vento e dall’asprezza del clima. Ogni pianta rappresenta un vero monumento natura- le. La Serra delle Ciavole ospita il maggior numero di “Loricati Danzanti”. Splendido il panorama verso oriente e sui Piani di Pol- lino. Lungo il percorso un occhio attento potrà riconoscere i resti fossili di molluschi oggi estinti, nelle faggete qualche rado Abete bianco ed alcuni “faggi serpente”. Area Geografia: Pollino Grado di difficoltà: E Dislivello: 700 m  Terreno: Carrareccia, sentiero Tempo di percorrenza: 7 ore circa Quota massima: 2050 m s.l.m. 46

31 Maggio – Cappella delle Tre Vergini

Tipologia: Escursionismo Direttore: Franco La Rosa 333.4590164 Dal rifugio Tre Arie risaliremo verso l’omonimo lago con bella vista sulla faggeta dei Nebrodi. In prossimità del lago imbocche- remo un sentiero che ci porterà verso la cappella, antico luogo di pellegrinaggio. Area Geografia: Nebrodi Grado di difficoltà: E Dislivello: 600 m  Terreno: Carrareccia, sentiero Tempo di percorrenza: 7 ore circa Quota massima: 1400 m s.l.m.

7 Giugno – Traversata di Pizzo Carbonara

Tipologia: Escursionismo Direttore: Gigi Sciacca 328.4589043 Suggestiva e lunga escursione a Pizzo Carbonara, che rappresenta la seconda vetta della Sicilia. Durante l’itinerario, con partenza da c.da Casa la Pazza, avremmo la possibilità di addentrarci nel cuore del territorio madonita e di osservare le peculiarità che lo caratterizzano. Area geografica: Madonie Grado di difficoltà: EE Dislivello: 800 m Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero Tempo di percorrenza: 7 ore circa Lunghezza: 23 km Quota massima: 1979 m s.l.m.

14 Giugno – Serracozzo

Tipologia: Escursionismo Direttore: Antonino Di Grazia 340.9720896 47 Dalla Casa Pietracannone, raggiungeremo il fondovalle della Valle del Bove, per salire il suo crinale settentrionale e in succes- sione toccare le vette di Monte Cerasa, Scorsone, Rinatu e giun- gere a Serracozzo, splendido belvedere su l’intera vallata etnea. Area geografica: Etna Grado di difficoltà: E Dislivello: 1100 m Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero Tempo di percorrenza: 7 ore circa Lunghezza: 13 km Quota massima: 2100 m s.l.m.

Dal 19 al 21 Giugno – Trekking del Solstizio d’Estate

Tipologia: Escursionismo Organizzazione: O.T.T.O. Escursionismo GR CAI Sicilia Referente Sezionale: Fabrizio Meli 347.5104413 Escursione intersezionale a carattere regionale, contraddistinta da tre tappe, le quali ci faranno conoscere ed addentrare nel cuore dei percorsi appartenenti al Sentiero Italia ricadenti nei gruppi montuosi dei Monti Nebrodi e dei Monti Peloritani. Area geografica: Nebrodi e Peloritani Grado di difficoltà: E Terreno: Carrareccia, sentiero Lunghezza totale: 50 km circa (tre tappe) Note: Il programma dettagliato sarà divulgato in tempo utile

21 Giugno – Sicuri sul Sentiero

Tipologia: Escursionismo Organizzazione: C.N.S.A.S. Sicilia Referente Sezionale: Umberto Marino 340.2326542 Giornata nazionale dedicata alla prevenzione degli incidenti della stagione estiva; sentieri, ferrate, falesie e vie alpinistiche, grotte e 48 canyoning ma anche la ricerca dei funghi, saranno i temi d’inte- resse per parlare di prevenzione a 360°. Area geografica: Etna Grado di difficoltà: T Tempo di percorrenza: 4 ore circa

28 Giugno – Valle del Bove

Tipologia: Escursionismo Direttore: Salvatore Sportaro 333.2261438 L’escursione inizia da Piano dei Pompieri, si risale il pendio no a raggiungere l’aaccio della Valle del Bove, dopo una breve sosta, per ammirare il panorama, si procede no a giungere alla base della Montagnola, preso ato, ci “tuamo” nel canalone sabbioso che ci farà raggiungere la depressione della Valle del Bove. Da studi, si pre- sume che una serie di collassi da parte dei centri eruttivi predeces- sori, risalenti a 64.000 anni fa, furono causa dello sprofondamento della parte orientale del vulcano. Si rientra risalendo il Canalone dei Faggi per raggiungere la nostra destinazione a Piano del Vescovo. Area geografica: Etna Grado di difficoltà: EE Dislivello: 800 m Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero Tempo di percorrenza: 6 ore circa Quota massima: 2400 m s.l.m.

5 Luglio – Monte Salice e Bagno fluviale nell’Alcantara

Tipologia: Escursionismo Direttore: Christophe Crozet 348.6593461 L’escursione si svolge all’interno del Parco Fluviale dell’Alcantara nel Comune di Castiglione di Sicilia. Nei pressi di San Cataldo di Motta Camastra saliamo dalla riva destra, a sud-ovest del Monte Tre Monti tra la macchia mediterranea di sclerofille e non fino a Monte Salice. Da qui, dopo un breve tratto sullo spartiacque della 49 Valle dell’Alcantara, scendiamo passando per Monte Miramare e poi ancora giù fino all’alveo. Lo risaliamo un pò fino a ritrovarci a valle delle Gole dell’Alcantara dove faremo un bagno fluviale. Area geografica: Valle dell’Alcantara Grado di difficoltà: EE Dislivello: 600 m Terreno: Carrareccia, terreno libero Tempo di percorrenza: 6 ore circa Lunghezza: 16 km circa Quota massima: 750 m s.l.m.

12 Luglio – Dall’Anapo alle Sorgenti del Calcinara

Tipologia: Escursionismo fluviale Direttore: Orazio Conte 340.2812505 Nello spettacolare contesto della RNO Pantalica e Torrente Cava- grande scorre il mitico ume Anapo che ingrossa i suoi utti col tributo delle fresche, dolci, limpide acque del torrente Calcinara. Quest’ultimo deve il nome alla grande quantità di calcite, presente nelle sue acque, che si deposita lungo le rivee su tutto ciò che bagna, ivi compreso rocce, rami, foglie e altro che in breve tempo sono ri- coperte di incrostazioni. Il corso del Calcinara è caratterizzato da numerosi gradoni, terrazze e pozze “decorate” dal calcare mentre le sue sponde si presentano a tratti intricate di verzura ad altri costitu- ite dalle pareti di anguste gole strapiombanti. Il complesso è selvag- gio, primordiale, aascinante. Partendo dall’Anapo, nei pressi della Stazione Pantalica, si procede sino alla conuenza col Calcinara per procedere su questo, controcorrente, sino a raggiungere la sorgente. Area geografica: Iblei Grado di difficoltà: E Dislivello: Inesistente Terreno: Alveo fluviale Tempo di percorrenza: 5 ore circa Quota massima: 200 m s.l.m. 50

Dal 22 al 26 Luglio – Il Giro del Monviso (Re di Pietra)

Tipologia: Escursionismo Direttore: Fabrizio Meli 347.5104413 Avventura a piedi attorno alla vetta del Monviso, la montagna che ha visto nascere il CAI. È un giro di tre giorni a piedi su sentieri e su rocce con paesaggi alpini: l’inizio del sentiero è presso Pian del Re dove sorge il fiume Po, si compie il periplo completo della vetta alta 3841 m, detta Monviso o Re di Pietra, passando per la celebre galleria nella roccia Buc du Viso e poi si ridiscende a valle con rientro allo stesso punto di partenza. Area Geografica: Alpi Cozie Grado di difficoltà: EE Dislivelli in salita e in discesa: Superiori ai 600 m per escursione Terreno: Sentieri con tratti attrezzati Tempo di percorrenza: 3/5/6 ore ciascuna tappa Lunghezza: Km variabili per ogni tappa Quota massima raggiunta: 2950 m s.l.m. Sentiero CAI n°: V13, U10, U9, U14, V16 Note: Escursioni riservate a soci CAI della Sezione di Catania. Le cene e i pernottamenti si effettuano nei rifugi alpini dormendo in camerate. Lo zaino deve contenere il necessario per le escursioni giornaliere e per dormire in rifugio

Dal 8 al 16 Agosto – Pic de Coma Pedrosa

Tipologia: Escursionismo Direttore: Gigi Sciacca 328.4589043 Tra le granitiche montagne dei Pirenei, Pic de Coma Pedrosa, è la vetta più alta del piccolo principato di Andorra, cima raggiungibile tra scenari mozzaato, umi, laghi d’alta quota e panorami a 360°. Durante il viaggio saranno eettuate ulteriori ascensioni ad altre vet- te pirenaiche, e non mancheranno, altresì, gli itinerari su via ferrata. Area geografica: Pirenei (Andorra) 51 Grado di difficoltà: EEA - PD Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero (roccette) Tempi di percorrenza: 6/7 ore circa al giorno Quota massima: 2942 m s.l.m. Note: Il programma dettagliato sarà divulgato in tempo utile

Dal 1 al 8 Settembre – Parco dell’Uccellina, l’isola di Giannutri

Tipologia: Escursionismo Direttore: Dorotea Gelardi 347.5453561 Si attraverserà il Parco dell’Uccellina da Talamone ad Alberese os- servando vari tipi di vegetazione a seconda del grado di salinità dell’acqua. Dedicheremo un giorno alla visita dell’isola di Giannutri, riserva integrale, con l’accompagnamento obbligatorio di una guida. Area geograca: Monti dell’Uccellina (Maremma Grossetana, Toscana) Grado di difficoltà: E Dislivello: 300 m circa al giorno Terreno: Carrareccia Quota massima: 350 m s.l.m. Note: Il programma dettagliato sarà divulgato in tempo utile

6 Settembre – Torrente Martello

Tipologia: Escursionismo Direttore: Franco La Rosa 333.4590164 Dalla frazione di Petrosino, tramite una carrareccia risaliremo le sponde del torrente Martello fino a giungere alle sue sorgenti. Incan- tevole luogo immerso tra fitti boschi di faggio dei monti Nebrodi. Area Geografia: Nebrodi Grado di difficoltà: E Dislivello: 300 m  Terreno: Carrareccia, sentiero Tempo di percorrenza: 4/5 ore circa Quota massima: 900 m s.l.m. 52

13 Settembre – Le Tre Rocche

Tipologia: Escursionismo Direttore: Orazio Conte 340.2812505 Da Casa Pietracannone si procede per Casa Fichera ove inizia la Pista di Saro Ruspa. La si percorre per circa mezzo Km dopo di che si intercetta un sentiero che si addentra in Valle del Bove co- steggiando Rocca Capra. Dopo poco il cammino diviene erto e scosceso ma lo spettacolo che appare agli occhi e la vista della meta, apparentemente vicina, infondono nuovo vigore agli arditi che raggiungeranno presto la seconda tappa, Rocca Palombe. Ivi giunti, un breve tratto sabbioso che si affaccia sul ripido pendio sottostante e sull’interno della grandiosa Valle del Bove, sovrastata dal maestoso scenario dei crateri sommitali, condurrà presto alla terza delle tre rocche dell’itinerario, Rocca Musarra. Il rientro, sal- vo una breve e divertente discesa su pendio sabbioso, avverrà per la stessa via dell’andata (ma in senso inverso). Area geografica: Etna Grado di difficoltà: EE Dislivello: 600 m Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero Tempo di percorrenza: 7 ore circa Quota massima: 1700 m s.l.m.

20 Settembre – Serra Mergo

Tipologia: Escursionismo Direttore: Valentina Oliveri 340.7550902 L’itinerario, ad anello, si snoda all’interno del Parco dei Nebrodi sul versante catanese nel territorio di Bronte e Maniace. Dal rifu- gio forestale, risaliremo il bosco per arrivare al rifugio Donnavita e quindi a Serra Mergo, dove si trova l’Obelisco di Nelson. L’Obeli- sco, fu fatto erigere dal duca di Nelson per delimitare la ducea nel 53 1905. Questo luogo permette di ammirare una spettacolare veduta dei Nebrodi, spaziando dal Lago Tre Arie alla Serra del Re alla vetta di Monte Soro, con l’Etna che svetta maestosa sullo sfondo. Area geografica: Nebrodi Grado di difficoltà: E Dislivello: 500 m Terreno: Carrareccia, sentiero Tempo di percorrenza: 6 ore circa Lunghezza: 17 km circa Quota massima: 1553 m s.l.m.

27 Settembre – Pizzi Deneri

Tipologia: Escursionismo Direttore: Antonino Di Grazia 340.9720896 Dai monti Sartorius, lasceremo il bosco di betulle per iniziare, tra- mite il sentiero denominato delle "streghe", l’ascensione verso il crinale dell’antico bordo craterico dell’Ellittico. Giunti sulla sua sommità, un panorama eccezionale si aprirà ai nostri occhi dalla Calabria fino ai Monti Nebrodi. Area geografica: Etna Grado di difficoltà: EE Dislivello: 1160 m Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero Tempo di percorrenza: 7/8 ore circa Lunghezza: 13 km Quota massima: 2820 m s.l.m.

4 Ottobre – Monte Calanna, Dagala del Picchio

Tipologia: Escursionismo Direttore: Franco Minutolo 349.5840449 Da Piano dell’Acqua, percorrendo una carrareccia di basalto lavi- co, giungeremo ad un piccolo pianoro da dove, tramite il sentiero 54 CAI n° 724 su vecchie colate, ammireremo l’imponente colata la- vica del 1991/93 e alcune dagale. Giunti a Monte Calanna pro- seguiremo verso la Dagala del Picchio dove è situato un piccolo bivacco. Dopo la meritata pausa, prenderemo la via del ritorno. Area geografica: Etna Grado di difficoltà: E Dislivello: 600 m Terreno: Carrareccia, sentiero Tempo di percorrenza: 6 ore circa Quota massima: 1350 m s.l.m.

11 Ottobre - Anello di Monte Soro

Tipologia: Escursionismo Direttore: Orazio Conte 340.2812505 Un largo anello (quasi un bracciale) intorno e su Monte Soro che da Portella Calacudera sale in cima al monte e continua per Ser- ra Lupo, Contrada Monica, Lago Biviere, Bosco Saracina e Lago Maulazzo sino a tornare al punto di partenza. Lungo il percorso, ombrose faggete e fresche sorgenti mitigheranno i rigori della calura mentre verdi pascoli e limpidi specchi lacustri allieteran- no il podista. Probabili incontri con animali in libertà daranno quell’emozione necessaria a completare l’avventura. Area geografica: Nebrodi Grado di difficoltà: E Dislivello: 600 m circa Terreno: Carrareccia, terreno libero Tempo di percorrenza: 6 ore circa Quota massima: 1847 m s.l.m.

18 Ottobre – Monte Naturi

Tipologia: Escursionismo Direttore: Daniele Lo Monaco 340.1026555 55 Partendo da contrada Trazzara, nei pressi del Paese di Graniti, si procede tramite una carrareccia sino alla base di Monte Naturi. Raggiunto il versante nord-est, ci si dividerà in due gruppi, uno dei quali procederà dapprima su un sentiero e successivamente, per breve tratto, su terreno libero in forte pendenza, sino a rag- giungere la cresta del monte. L’altro gruppo invece continuerà seguendo la carrareccia alla base del monte. Dopo il ricongiun- gimento dei due gruppi, che avverrà sul versante nord-ovest, si completerà l’itinerario ad anello. Area geografica: Peloritani (Valle del Ghiodaro) Grado di difficoltà: T (Com. A); E (Com. B) Dislivello: 500 m circa (Com. A); 700 m circa (Com. B) Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero Tempo di percorrenza: 7 ore circa Lunghezza: 12 km (Com. A); 14 km (Com. B) Quota massima: 1000 m s.l.m. Note: L’itinerario potrebbe essere soggetto a variazioni

25 Ottobre – Giornata della Sezione

Organizzazione: Consiglio Direttivo sezionale Giornata dedicata ai festeggiamenti dei 145 anni dalla fondazione della nostra Sezione. Rivolta anche ai simpatizzanti, per conoscere il Club Alpino e lasciarsi conquistare dal suo spirito e dalle sue attività, se ne consiglia la partecipazione agli amanti della natura e della montagna in particolare. Escursioni e banchetti faranno di contorno al tradizionale convivio. Area geografica: Etna Note: Il programma dettagliato sarà divulgato in tempo utile

1 Novembre – Gli Abissi del Castellazzo

Tipologia: Escursionismo Direttore: Fabrizio Meli 347.5104413 56 Breve ma intensa escursione per scoprire due abissi craterici sul versante sud del nostro vulcano, un luogo poco conosciuto ma di estremo interesse vulcanologico. Area geografica: Etna Grado di difficoltà: E Dislivello: 500 m Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero Tempo di percorrenza: 4 ore circa Lunghezza: 5 km circa Quota massima: 2400 m s.l.m.

Dal 7 al 8 Novembre - 24° Etna Ronda

Tipologia: Escursionismo Direttore: Orazio Conte 340.2812505 Tradizionale due giorni nel pieno dell’autunno etneo. Un piccolo trekking lungo la cintura boschiva del vulcano, a quote comprese tra 1400 e 2000 m s.l.m. Un viaggio nella natura attraverso am- bienti contigui ma spesso antitetici. L’autunno delle selve etnee, la trasformazione del paesaggio, il perenne gioco delle energie che si sopiscono e si risvegliano. Il nero delle lave ed il verde dei boschi, che in questa stagione vira dal giallo sino al rosso mattone, creano immagini policrome che impressionano indelebilmente lo spirito così come un raggio di luce impressiona una lastra fotografica. Oltre ad ammirare la pelle della montagna si penetrerà nel suo ventre visitando una grotta vulcanica formatasi quattro secoli ad- dietro. Il pernottamento si effettuerà presso uno dei tanti bivacchi (molto spartani) che l’Azienda Foreste Demaniali mette a disposi- zione degli escursionisti. La serata sarà allietata da una grigliata e dalla scoppiettante fiamma del caminetto. Area geografica: Etna Grado di difficoltà: E Dislivello: 800 m 57 Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero Tempo di percorrenza: 13 ore circa in due giorni Quota massima: 1970 m s.l.m.

15 Novembre – Rocca Stefàna

Tipologia: Escursionismo Direttore: Valentina Oliveri 340.7550902 L’escursione si snoda per gran parte all’interno della Riserva Naturale Orientata Fiumedinisi e Monte Scuderi. Il percorso, ad anello, avrà inizio a Piano Lipantana. Salendo, si arriverà a Monte Rossimanno, dove la vista panoramica sulle cime più alte dei Peloritani e sulla costa di Milazzo ripagherà ampiamente gli sforzi della salita. Seguendo poi una traccia di cresta, sempre in un contesto panoramicissimo, raggiungeremo la Rocca Stefàna a strapiombo sulla vallata sottostante. Area geografica: Peloritani Grado di difficoltà: EE Dislivello: 600 m Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero Tempo di percorrenza: 7 ore circa Lunghezza: 14 km circa Quota massima: 1150 m s.l.m.

22 Novembre – Valle S. Giacomo & Monte Zoccolaro

Tipologia: Escursionismo Direttore: Franco Minutolo 349.5840449 Da Piano dell’Acqua, ci inerpicheremo, tramite un antica mulat- tiera, “La Scalazza”, fino ai piedi del crinale di Monte Zoccolaro, che raggiungeremo tramite il sentiero CAI n° 704. Area geografica: Etna Grado di difficoltà: E Dislivello: 1000 m 58 Terreno: Carrareccia, sentiero Tempo di percorrenza: 6 ore circa Quota massima: 1739 m s.l.m.

29 Novembre – Autunno Etneo

Tipologia: Escursionismo Direttore: Giuseppe Marsala 331.4336277 Suggestiva escursione nel versante sud occidentale del vulcano, partendo dal piazzale di Piano Fiera avremmo la possibilità di addentrarci nei suoi magnifici boschi e ammirare il paesaggio etneo nella sua veste autunnale. Area geografica: Etna Grado di difficoltà: E Dislivello: 400 m Terreno: Carrareccia, sentiero Tempo di percorrenza: 6 ore circa Quota massima: 1990 m s.l.m.

Dal 5 al 6 Dicembre – Monte Macabubbo

Tipologia: Escursionismo Direttore: Gigi Sciacca 328.4589043 Ai piedi del versante occidentale di Pizzo Dipilo una fascia di pa- reti rocciose si innalza direttamente dall’abitato di Isnello, dando origine a rilievi minori, il più alto di questi è il Monte Macabub- bo, meta dell’escursione. Area geografica: Madonie Grado di difficoltà: E Dislivello: 600 m Terreno: Carrareccia, sentiero Tempo di percorrenza: 5/6 ore circa Lunghezza: 8 km circa Quota massima: 1204 m s.l.m. Note: Il programma dettagliato sarà divulgato in tempo utile 59

13 Dicembre – La Cerrita e le Lave del 1928

Tipologia: Escursionismo Direttore: Giuseppe Marsala 331.4336277 Da Casa Pietracannone risalendo i pendii boscosi della Cubania giungeremo fino alla contrada Cerrita, successivamente passan- do dai bracci lavici originatesi durante l’eruzione del 1928 rien- treremo alla località di partenza. Area geografica: Etna Grado di difficoltà: E Dislivello: 500 m Terreno: Carrareccia, sentiero Tempo di percorrenza: 5 ore circa

20 Dicembre – Gli Agrifogli Giganti di Piano Pomo

Tipologia: Escursionismo Direttore: Orazio Conte 340.2812505 Nel cuore del Parco delle Madonie, a Piano Pomo, esiste una vera emergenza vegetazionale. Un fitto bosco di agrifogli ultracentenari che arrivano all’incredibile (per tali alberi) altezza di 15 - 18 metri. L’aspetto massiccio dei tronchi, la folta chioma che attenua la luce, le radici parzialmente scoperte dall’erosione del suolo, il silenzio che gravita intorno, conferiscono al luogo un incanto che emoziona ed affascina gli spiriti sensibili. Sulla via del rientro brevi passeg- giate per i vicoli e brevi soste nelle pasticcerie di Petralia Sottana. Area geografica: Madonie Grado di difficoltà: E Dislivello: 650 m circa Terreno: Carrareccia, sentiero Tempo di percorrenza: 5 ore circa