logo CAI logo BAC

CLUB ALPINO ITALIANO - SEZIONE DELL'ETNA

La Bacheca

Attività 2012

08 gennaio - Da Riposto a Marina di Cottone

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Giorgio Pace 347 4111632
Passeggiata in riva al mare. Da Riposto a Marina di Cottone. Una spiaggia in solitudine, vista Taormina, vista Etna, vista mare.
Area geografica: Litorale Jonico
Grado di difficoltà: T
Dislivello: Irrilevante
Terreno: Arenile
Tempo di percorrenza: 4 ore circa
Quota massima: 10 m

08 gennaio - Schiena dell'Asino e Monte Solfizio

Tipologia: Escursionismo Invernale
Direttore: Orazio Conte 340 2812505
Dai Monti Silvestri si procede nella piccola valle interessata dall'eruzione del 2001 e, passando alla base dei Calcarazzi, si prende quota lentamente sino a raggiungere la Schiena dell'Asino per ammirare il grandioso spettacolo offerto dalla Valle del Bove e dai Crateri sommitali sovrastanti. Sulla via della discesa si raggiungerà il Monte Solfizio, antico e splendido cratere avventizio insediatosi sul panoramico pendio meridionale del vulcano a quota 1836.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EAI
Dislivello: 250 m
Terreno: innevato
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 2040 m

15 gennaio - Dalla Foce del Simeto ad Agnone

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Giorgio Pace 347 4111632
Ennesima edizione dell'arenoso passo. Il Fiume Simeto, nel corso dei millenni, ha deposto enormi quantità di briciole montane costituendo così uno dei litorali più belli d'Italia. Dall'Oasi del Simeto, tra splendide sabbie dorate e spumeggianti marosi, cullati dall'incessante mormorio della risacca, si raggiungerà Agnone. L'assenza delle distrazioni estive permetterà di scoprire panorami e particolari altrimenti nascosti. Breve viaggio in un mondo di pescatori e allevatori che, d'inverno, si contrappongono alla gaudente moltitudine estiva.
Area geografica: Litorale Jonico
Grado di difficoltà: T
Dislivello: Irrilevante
Terreno: Arenile
Tempo di percorrenza: 4 ore circa
Quota massima: 10 m

15 gennaio - Foresta Vecchia e Serra del Re

Tipologia: Sci Escursionismo
Direttore: Fabrizio Meli 347 5104413
Con gli sci, salendo dalla Segheria sopra Maniace, ci inoltriamo nelle splendide quercete di Foresta Vecchia, da qui raggiungiamo la Serra Mergo e poi la Serra del Re, seconda vetta dei Nebrodi immersa nelle faggete. La discesa quasi per lo stesso percorso, secondo l'innevamento dei versanti e secondo la qualità della neve.
Area geografica: Nebrodi
Grado di difficoltà: Rosso
Dislivello: 500 m
Terreno: Carrareccia innevata
Tempo di percorrenza: 4 ore circa
Quota massima: 1754 m

22 gennaio - Monte Rosso

Tipologia: Escursionismo invernale
Direttore: Orazio Conte 340 2812505
Escursione che attraversa alternativamente tratti fittamente boscati e ampie finestre panoramiche, volta a mitigare i rigori del clima invernale con la produzione endogena di calore ed il tepore dell'amicizia. Partenza con le racchette da neve da Piano Fiera, per raggiungere successivamente i monti Nespole, Leporello e Rosso. Dalla sommità di quest'ultimo è possibile ammirare la grandiosa bellezza del vulcano innevato. Dopo congrua pausa si riprende il cammino alla volta dei monti Capre, Albano, Forno e Testa, nelle immediate vicinanze del punto di partenza.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EAI
Dislivello: 400 m
Terreno: Carrareccia innevata
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 1880 m

22 gennaio - Dal rif. Citelli a Piano Provenzana

Tipologia: Sci Escursionismo
Direttore: Gigi Sciacca 328 4589043
Dal rif. Citelli costeggeremo le pendici dei Monti Sartorio, da qui inoltrateci all'interno della pineta di Monte Baracca raggiungeremo i vasti pianori del torrente Quarantore. Da li a poco giungeremo cosi a Piano Provenzana.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: Blu
Dislivello: 200 m
Terreno: Piste forestali innevate
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 1800 m

28 - 29 gennaio - Vizzini, la valle dei Mulini e le sorgenti dell'Anapo

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Walter Gulisano 348 4586856
1°Giorno: Escursione al paese di Vizzini attraverso tre percorsi, il Verghiano, delle Chiese e della Valle dei Mulini.
2°Giorno. La nostra escursione stavolta ci porta alla scoperta delle sorgenti dell'Anapo e più precisamente andremo sul Monte Lauro, antichissimo vulcano spento che con i suoi 986 mt è il tetto degli Iblei. Il percorso, ad anello, segue in gran parte i bordi della vecchia caldera del vulcano, e la vista spettacolare delle valli sottostanti allieterà la nostra dolce fatica. La lunghezza del percorso è di circa 8 km e si cammina in minima parte su piste forestali e per la maggior parte fuori sentiero. Pernottamento in rifugio forestale.
Area geografica: Iblei
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 350 m
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero
Tempo di percorrenza: 6 ore circa al giorno
Quota massima: 986 m

29 gennaio - Cozzo del Morto

Tipologia: Escursionismo invernale
Direttore: Orazio Conte 340 2812505
Una facile ciaspolata che, da Portella Colla, attraversa boschetti e radure sino a immergersi nella fitta faggeta di Pizzo Colla e condurre, tra rade conifere e frequenti agrifogli, al panoramico Cozzo del Morto.
Area geografica: Madonie
Grado di difficoltà: EAI
Dislivello: 250 m
Terreno: Carrareccia e terreno libero innevato
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 1676 m

29 gennaio - Monte San Salvatore

Tipologia: Sci Escursionismo
Direttore: Fabrizio Meli 347 5104413
Alla scoperta del territorio madonita in veste invernale, sciando sulle nevi dell'Appennino siculo, con meta il Monte San Salvatore e il Santuario della Madonna dell'Alto, interessante e impegnativo itinerario per sci-escursionismo.
Area geografica: Madonie
Grado di difficoltà: Rosso
Dislivello: 796 m
Terreno: Carrareccia e terreno libero esposto innevati
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 1878 m

04 febbraio - Ciaspole in the night

Tipologia: Escursionismo invernale
Direttore: Orazio Conte 340 2812505
Vespertina proposta per una cena fuori in una località esclusiva. Protetti da solide mura, riscaldati dalla scoppiettante fiamma del focolare, illuminati dal lume di candela, si potrà gustare una ghiotta serata a base di salsicce e vino. Sulla via del ritorno, la romantica luna rischiarerà il tortuoso cammino agli ebbri viandanti. L'evento avrà luogo in uno dei bivacchi forestali lungo la Pista Altomontana dell'Etna, da raggiungere in maniera esclusiva con le racchette da neve. Partenza da Catania nel primo pomeriggio ed inizio del cammino al crepuscolo. Rientro in città in tempo per eventuali sviluppi mondani di una serata montana.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EAI
Dislivello: 300 m
Terreno: Carrareccia innevata
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 1878 m

05 febbraio - I pascoli di Chiaramonte Gulfi

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Giorgio Pace 347 4111632
I pascoli di Chiaramonte Gulfi. Passeggiata sugli Iblei, futuro Parco regionale della Sicilia, percorrendo il tracciato della vecchia
ferrovia Siracusa - Pantalica - Ragusa. Concluderemo con la visita del barocco di Chiaramonte.
Area geografica: Iblei
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 100 m
Terreno: Carrareccia
Tempo di percorrenza: 4 ore circa
Quota massima: 250 m

11 - 18 Febbraio - Parco Nazionale della Majella

Tipologia: Escursionismo Invernale - Sci Escursionismo
Direttore: Fabrizio Meli 347 5104413
Questi gli itinerari di massima che faremo con punto base presso Caramanico Terme: Decontra - rifugio Bruno Pomilio (Blockhaus); San Nicolao - rifugio Paolo Barrasso - Monte Rapina; Guado San Leonardo - Monte Mileto - rifugio Iaccio della Madonna - Monte Morrone; Campo di Giove in seggiovia fino a Guado di Coccia - Tavola Rotonda - Monte Macellaro; Giro per Fonte Romana, Fonte Collalto, Fonte dell'Orso e Fonte di Nunzio.
Area geografica: Monti della Majella
Grado di difficoltà: EAI, Blu, Rosso, Giallo
Dislivello: Variabile
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero innevati
Tempo di percorrenza: Variabile

12 febbraio - Da Piano Provenzana al Bivacco di Timparossa

Tipologia: Escursionismo Invernale
Direttore: Pietro Platania 347 8624160
Da Piano Provenzana, ci dirigeremo verso la bottoniera del 1923 ai piedi di Monte Nero, passando a valle arriveremo al bivacco di Timparossa. Al ritorno passeremo ai piedi di Monte Ponte di Ferro.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EAI
Dislivello: + 250 m; - 210 m
Terreno: Carrareccia e campi lavici innevati
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 1900 m

12 febbraio - Bivacco di Timparossa

Tipologia: Sci Escursionismo
Direttore: Claudio Sangiorgio 340 3302381
Da Piano Provenzana, seguendo la carrareccia che giunge ai piedi dei crateri sommitali, arriviamo alla bottoniera del 2002 da poco denominata Greco, scenderemo gli scoscesi versanti occidentali di Monte Nero, fino al bivacco di Timparossa, dove sosteremo per una meritata pausa. Il tragitto potrà essere allungato, neve permettendo, fino alla grotta dei Lamponi.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: Blu
Dislivello: 400 m
Terreno: Carrarecce e fuoripista su lave innevate
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 1980 m

19 febbraio - I Cugni di Pedagaggi

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Giorgio Pace 347 4111632
Alle spalle di Carlentini, sul versante Nordest dell'altopiano ibleo nel comprensorio vulcanico di Monte Lauro, i pascoli dei Cugni s'inseriscono in un paesaggio per noi nuovo, fatto di prati e mulattiere, prataioli e mandragole, vecchie fattorie, agrumeti DOC, ecc.
Area geografica: Iblei
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 200 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 600 m

19 febbraio - Quota 2900

Tipologia: Escursionismo invernale
Direttore: Orazio Conte 340 2812505
Dalla stazione terminale della funivia si raggiunge il monte Escrivà, la Cisternazza, il Belvedere ed i coni dell'eruzione del 2002. Consumato un frugale spuntino accanto al sepolto rifugio Torre del Filosofo, si procede sino a raggiungere quasi tre chilometri di altezza sul livello del mare e ammirare in particolare la metamorfosi del Cratere di Sud Est nell'ultimo anno. Subito dopo si discende, per la via più rapida, sino al Rifugio Sapienza, dove sarà possibile ritemprarsi con una cioccolata calda o, se preferite… con un the freddo.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EAI
Dislivello: 500 m
Terreno: Innevato
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 2900 m
Note: Escursione condizionata dalle condizioni meteoclimatiche

26 febbraio - Dalle Case Pappalardo al Bivacco di Monte Scavo

Tipologia: Escursionismo Invernale
Direttore: Pietro Platania 347 8624160
Dalle Case Pappalardo, sopra Maletto, attraverso boschi ammantati di neve, arriveremo al bivacco d i Monte Scavo, già meta di parecchie nostre escursioni.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EAI
Dislivello: 500 m
Terreno: Carrareccia innevata
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 1708 m

26 febbraio - Monte Naturi

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Lucia Dativo 347 7235413
La suggestiva Galleria di Postoleone, ci darà il benvenuto nella splendida Valle del Ghiodaro, ricca di Platani, Ulivi secolari e vigneti. Immersi in questo luogo ameno, due piccoli borghi gemelli, Mongiuffi e Melia. Da quest'ultimo inizieremo il nostro cammino, percorrendo comode piste pendii un po' ripidi, alla conquista dell'apice di Monte Naturi. Notevole il panorama, i cui attori principali saranno, tra gli altri, Monte Kalfa, Monte Veneretta ed il litorale di Letojanni.
Area geografica: Peloritani
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 600 m
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 1007 m

04 marzo - Monte Altesina

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Filippo Morina 349 7503466
R.N.O. di Monte Altesina, ombelico della Sicilia, perchè punto d'incontro della Valdemone, Val di Noto e Val di Mazzara. In cima panorama a 360° e resti di insediamenti preistorici. Al rientro visita della diga Nicoletti e del paese di Leonforte.
Area geografica: Erei
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 600 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 1200 m

11 marzo - Monte Lauro e dintorni

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Giorgio Pace 347 4111632
Dalla cima degli Iblei, verso Vizzini. Lungo il tracciato della vecchia ferrovia, al cospetto dei pascoli teatro di "Cavalleria rusticana". Un paesaggio tutto siciliano ai confini sud della nostra provincia, ancora alvo. Area geografica: Iblei
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 150 m
Terreno: Carrareccia, terreno libero
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 986 m

11 marzo - Grotta del Gelo

Tipologia: Escursionismo Invernale
Direttore: Pietro Platania 347 8624160
Escursione ricca di fascino e selvaggia bellezza. Da Piano Provenzana fino a Monte Pizzillo, poi attraverso gli hornitos del 1947 arriveremo alla Grotta del Gelo, quindi ci dirigeremo verso Monte Nero per chiudere l'anello a Piano Provenzana.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EAI
Dislivello: + 600 m, - 360 m
Terreno: Carrareccia e campi lavici innevati
Tempo di percorrenza: 8 ore circa
Quota massima: 2030 m

16/03 - 03/04 - Equinozio sul Mekong


Tipologia : Viaggi
Direttore : Giancarlo Perrini 339 2186850
Tutto quello che c'è da vedere nel Nord della Thailandia e oltreconfine nel Laos, condito dalla squisita ospitalità delle etnie locali : dal Palazzo Reale di Bangkok alla città di Luang Prabang (entrambi siti dell'Umanità Unesco) e navigando sulla vena madre dell'Indocina, il Mekong. Un viaggio etnico, sportivo, ambientalista, culturale, speleologico, gastronomico che in 16 giorni ci farà conoscere diverse minoranze etniche con le loro tradizioni e folklore, camminando nella giungla pluviale, esplorando grotte carsiche abitate, bagnandoci in cascate dall'acqua limpida o termale, incontrando elefanti e serpenti, visitando parchi naturali e mercatini locali, templi buddisti e palazzi reali, ma soprattutto discenderemo in barca il grande fiume Mekong, osservando per 2 giorni le popolazioni locali Laotiane nella loro vita quotidiana come in un documentario dal vivo che scorre davanti ai nostri occhi! Il tour è stato programmato in base a precedenti esperienze personali del capogruppo, prevedendo 2 giorni a Bangkok, poi 3 giorni a Chiang Mai (Nord Thailandia), quindi Mae Hong Son, Lod, Pai, Chiang Rai (Triangolo d'Oro), navigazione sul Mekong (territorio del Laos), Pakbeng e 3 giorni a Luang Prabang con rientro a Bangkok. Trasporto con mini bus dotati di aria condizionata. Alloggio in hotel.
Area geografica : Indocina
Grado di difficoltà : T
Il programma particolareggiato è a disposizione degli interessati presso la sezione.

18 marzo - Pantalica

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Orazio Conte 340 2812505
Il sinuoso percorso di un'antica ferrovia, con i suoi ponti e le sue gallerie, si snoda tortuosamente in fondo ad una gola scavata, nei
millenni, dal mitico Anapo, nato dal sacrificio del giovane amante della ninfa Cyane. Lungo le pareti a strapiombo del canyon, migliaia di tombe preistoriche e numerose abitazioni rupestri, testimoniano l'importanza del luogo sin dal più remoto passato.
Area geografica: Iblei
Grado di difficoltà: T
Dislivello: inconsistente
Terreno: Carrareccia
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 279 m
Note: Possibile variate di difficoltà E.

18 marzo - Da Monte Conca a Punta Lucia fino a Monte Scavo

Tipologia: Sci Alpinismo
Direttore: Fabrizio Meli 347 5104413
Impegnativa traversata sci alpinistica sulla neve dell'Etna con partenza dal versante settentrionale e discesa sul versante nord-occidentale su monte Scavo e poi a piedi fino alle case Pappalardo, per essere prelevati dai pulmini sociali.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: OS
Dislivello: + 1131, - 1731
Terreno: Campi lavici innevati
Tempo di percorrenza: 7 ore circa
Quota massima: 3000 m

25 marzo - Le Colline dei Sieli

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Giuseppe Borrelli, assistente: Elena Granata
Escursione volta alla conoscenza del paesaggio agrario dell'istituendo Parco dei Sieli. Di rilievo Poggio Cardillo, con ruderi di una fortezza del periodo bizantino.
Area geografica: Sieli
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 300 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 3 ore circa
Quota massima: 350 m

25 marzo - Valle dell'Eremita

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Franco Minutolo 349 5840449
L'itinerario si sviluppa all'interno di ampi boschi, ci inoltreremo all'interno di una vallata in cui scorge un corso d'acqua (dell'Eremita). Il paesaggio e la flora fanno questo luogo magico.
Area geografica: Erei
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 300 m
Terreno: Sentiero
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: m

25 marzo - Arco di tufo

Tipologia: Escursionismo Invernale
Direttore: Pietro Platania 347 8624160
Da Piano del Vescovo, entreremo nella Valle del Bove e costeggiando la Serra del Salifizio, arriveremo ai piedi del Canalone della Montagnola e poi ci dirigeremo verso la Serra di Giannicola Grande per arrivare all'Arco di Tufo, luogo magico e di particolare bellezza.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EAI
Dislivello: 690 m
Terreno: Carrareccia e campi lavici innevati
Tempo di percorrenza: 8 ore circa
Quota massima: 2100 m

01 aprile - Da Malvagna a Roccella

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Paola Fazzari 334 3339480
Da Malvagna, piccolo centro dei Peloritani, ci si dirige in cresta verso Roccella, con vista sui magnifici panorami. Si sale fino ad un pianoro con ampia visione di Rocca di Novara e si rientra a Malvagna, attraverso una carrareccia immersa nel bosco.
Area geografica: Peloritani
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 500 m
Terreno: Carrareccia, terreno libero
Tempo di percorrenza: 7 ore circa
Quota massima: 1200 m

09 aprile - Monte Corvo

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Saro Di Mauro 335 410104
Dalla strada del rifugio Citelli si prosegue verso i Monti Sartorius, si entra nel cosi detto sentiero delle Betulle, per dirigerci verso il rif. di Monte Baracca, proseguendo lungo il letto del torrente Quarantore fino alla cima del Monte Corvo.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 300 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 4 ore circa
Quota massima: 1900 m

09 aprile - Rocca di Novara

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Lucia Dativo 347 7235413
Questo aspro e singolare sperone calcareo costituisce la seconda vetta dei Peloritani, di cui ne è anche l'avamposto più occidentale. Per la sua tipica forma triangolare, viene detto definito il Cervino di Sicilia e, dalla sua cima, lo sguardo può spaziare a 360° sul terreno circostante. Rocca di Novara o Salvatesta ed il vicino Borgo di Novara di Sicilia, sono luoghi magici, che rievocano le atmosfere di un antico paesaggio montano.
Area geografica: Peloritani
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 600 m
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero
Tempo di percorrenza: 6 ore
Quota massima: 1340 m

15 aprile - Le Colline sul Simeto

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Franco Minutolo 349 5840449
Da Contrada Pietralunga, nei pressi di Paternò, grazie ad una comoda carrareccia si risale il pendio di una delle colline che si ergono ai margini della Piana del Simeto. Dalla sommità dell'altura, ove sorgono i ruderi del castello della Baronessa di Poira, si potrà ammirare un panorama a 360°. Successivamente si discenderà sino alla riva del fiume per vedere i resti di un ponte romano.
Area geografica: Valle del Simeto
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 500 m
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 200 m

21 - 22 aprile - Da Piano Margi a Portella Vento

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Lucia Dativo 347 7235413
Dal Vallone della Santissima, sopra Fiumedinisi, raggiungeremo quello che, probabilmente, rappresenta il più spettacolare percorso in cresta della Sicilia. La vecchia strada militare, costruita alla fine dell'800, ci darà l'opportunità di godere di una serie di vedute panoramiche mozzafiato, come quella sul Monte Scuderi e sullo stretto di Messina. Quindi, imboccheremo il sentiero Girasi, il quale dopo una corroborante sosta presso una delle sorgenti della zona, ci condurrà al rifugio di Portella Vento, ove sosteremo per la cena ed il pernottamento.
Area geografica: Peloritani
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 1300 m in due gg
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 8 ore al giorno
Quota massima: 1030 m

22 aprile - Monte Pelato

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Orazio Conte 340 2812505
Un'escursione che offre splendidi paesaggi in un ambiente naturale ricco, vario e, per buona parte, ancora integro. Il bacino artificiale
dell'Ancipa, che ospita una ricca avifauna, è contornato da dolci pendii verdeggianti, ingentiliti dalle multicolori fioriture primaverili, che ascendono sino al Monte Pelato. Il ripido picco di Monte Acuto, i luoghi della terribile battaglia di Troina, le splendide faggete delle quote più alte e gli animali in libertà e la magnifica che offre la cima, formeranno lo scenario di una giornata da raccontare.
Area geografica: Nebrodi
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 600 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 7 ore circa
Quota massima: 1567 m

24/04 - 01/05 - L'arcipelago Maltese e il trekking dell'Isola di Gozo

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Walter Gulisano 348 4586856
Settimana di escursioni alla scoperta di Malta, Comino e Gozo.Tre giorni saranno dedicati all'Isola di Malta, soggiornando in un B&B nella capitale La Valletta e quattro effettuando un trekking seguendo il sentiero costiero di Gozo,l'isola della ninfa Calipso di Ulisse, che ci porterà a visitare le alte falesie a picco sul mare, il mare interno di Dwejra, i templi megalitici di Ggantija e le incontaminate spiagge chiuse tra le costiere. I pernottamenti ,tre, avverranno in tenda in wild camping, pertanto si richiede ai partecipanti grande spirito caino. Il percorso totale è di circa 38 Km. il che permetterà di godere, in pieno e con calma, l'isola. Mezza giornata sarà dedicata all'isolotto di Comino con la sua celebre Laguna Blu, scenario di numerosi film.
Area geografica: Malta
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 250 m
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero
Tempo di percorrenza: 6 ore circa al giorno
Quota massima: 250 m

28/04 - 01/05 - Monte La Pizzuta e Monte Pelavet

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Gigi Sciacca 328 4589043
Quattro giorni alla scoperta delle montagne di Palermo, e dei paesaggi rurali più nascosti di un paesaggio ancora salvo dall'urbanizzazione cittadina. Prevista l'ascensione al Monte Pelavet, m. 1279 e la Pizzuta, che con i suoi m. 1333 rappresenta la vetta più alta dei monti della Conca d'Oro.
Area geografica: Monti della Conca d'Oro
Grado di difficoltà: EE
Dislivello: 600 m
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 1333 m

29 aprile - Dalla Montagnola a Piano dell'Acqua

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Pietro Platania 347 8624160
Partendo dalla Montagnola, per uno dei percorsi più alpini dell'Etna, lungo la Serra del Salifizio prima e giù lungo la Scalazza poi, arriveremo a Piano dell'Acqua alla periferia di Zafferana.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EE
Dislivello: - 1924m
Terreno: Sentiero, terreno libero
Tempo di percorrenza: 7 ore circa
Quota massima: 2550 m

01 maggio - Monte Capodarso e Valle dell'Imera meridionale

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Filippo Morina 349 7503466
La R.N.O. di Monte Capodarso ha un importante interesse naturalistico, paesaggistico ed antropologico; all'interno della riserva una fitta rete sentieristica rende ancora più unico questo paesaggio. Punto iniziale dell'escursione è il Ponte di Capodarso dal quale costeggeremo il monte omonimo.
Area geografica: Erei
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 380 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 650 m

05 maggio - Bosco di Mangalaviti

Tipologia: Ciclo Escursionismo
Direttore: Claudio Sangiorgio 340 3302381
Dalla masseria Mangalaviti si percorre la regia trazzera raggiungendo Portella Scafi. Da qui, in discesa, su tratti ripidi e tecnici si completa l'anello.
Area geografica: Nebrodi
Grado di difficoltà: BC
Dislivello: 300 m
Terreno: Carrareccia
Tempo di percorrenza: 3 ore circa

06 maggio - Monte Scuderi

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Paola Fazzari 334 3339480
Da Portella Salice, tramite una comoda carrareccia si raggiunge la pista di cinta dei peloritani, da qui un sentiero ci porterà fin sopra la sommità di Monte Scuderi, magnifico balcone naturale dei monti peloritani e dello stretto di Messina.
Area geografica: Peloritani
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 700 m
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero (roccette)
Tempo di percorrenza: 7 ore circa
Quota massima: 1253 m

10 - 13 maggio - Pantelleria

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Giorgio Pace 347 4111632
L'isola della dea Tanit, della nascita di Venere, dei capperi, degli asini, dell'uva e del passito. Avamposto nel Mediterraneo dove svetta con i suoi 836 mt. di Montagna Grande. Vacanza pre-estiva con sistemazione in "dammusi", le tipiche costruzioni di architettura araba, retaggio del dominio degli emiri sulla Sicilia. Escursioni, giro dell'isola in pullmino e primo contatto col mare. Area geografica: Isola di Pantelleria
Grado di difficoltà: T
Dislivello: Irrilevante
Terreno: Carrareccia
Tempo di percorrenza: 4 ore circa al giorno
Quota massima: 836 m

13 maggio - Le due Tonnare

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Giuseppe Borrelli
Assistente: Filippo Giannetto
Dalle tonnare di Marzamemi a quella di Portopalo, in un tratto costiero che riveste interesse naturalistico per la presenza di ambienti marini e terrestri assolutamente integri.
Area geografica: Litorale siracusano
Grado di difficoltà: T
Dislivello:Irrilevante
Terreno: Sentiero, arenile
Tempo di percorrenza: 3 ore circa
Quota massima: 50 m

13 maggio - Le sciare del Follone

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Orazio Conte 340 2812505
Partendo da Monte La Nave si percorre una stradella che si collega alla Pista Altomontana. Dopo averla superata, una mulattiera, poi sentiero, attraversa dapprima il Bosco di Maletto continuando poi tra le sinuose forme delle Sciare del Follone, che costituiscono uno splendido museo, a cielo aperto di arte litica naturale. Al ritorno l'antica fitta faggeta della Lava Antica offrirà riparo dal sole sino alla casermetta dirupata di Monte Spagnolo. La Pista Altomontana e la stradella iniziale ricondurranno alla base.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EE
Dislivello: 830 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 8 ore circa
Quota massima: 2030 m

20 maggio - Monte De Fiore e Monte Nuovo

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Saro Di Mauro 335 410104
Da Piano Fiera, presso Monte Intraleo, si segue una pista forestale che attraversa boschi di pino, castagni e querce. Superato Monte Nespole, si prosegue verso Monte De Fiore, nato dall'eruzione del 1974. Si raggiunge Monte Nuovo, formatosi nel 1948, e si prosegue verso Monte Mezzaluna. Al ritorno si potrà visitare la grotta dell'Intraleo.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 300 m
Terreno: Carrareccia, terreno libero
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 1750 m

20 maggio - Pizzo Polo

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Giuseppe Sciacca 347 0965414
Raggiunta Rimiti, si prosegue in auto, lungo la stretta strada asfaltata sino alla fine ai piedi di Montagna Vernà.
Da qui si procede a piedi seguendo la carrareccia ed aggirando la montagna in direzione NW. Da questo punto inizia il"vero" avvicinamento alla cresta. Seguendo la dorsale a schiena d'asino si sale su terreno libero sino alle ripide pareti di Montagna Vernà. Ci si arrampica su terreno misto sino a raggiungere l'inizio dell'affilata cresta. Da qui è possibile scorgere il Pizzo Polo q.ta 1287.
Si prosegue su roccette a volte esposte e con difficoltà max 2° grado sino alla quota di m. 1287. Magnifico panorama a 360° sui Peloritani, le isole Eolie. Si rientra ripercorrendo la cresta sino alla cima più bassa di Montagna Vernà, immettendoci su un'aerea cengia che ci riporta alla strada forestale percorsa la mattina e da qui alle auto.
Area geografica: Peloritani
Grado di difficoltà: EE (passaggi di I e II)
Dislivello: 300 m
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 1287 m

25 - 27 maggio - Serra Dolcedorme, tetto del Pollino

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Orazio Conte 340 2812505
Con i suoi 2.267 metri, la Serra Dolcedorme è la vetta più alta della Calabria e di tutto l'Appennino meridionale. La sua cima, che si erge ripidamente a nord della Piana di Sibari, sovrasta maestosa il versante meridionale, caratterizzato da una grandiosa parete, la più imponente dell'Italia meridionale. Il percorso proposto parte da Colle dell'Impiso ed attraversa, gradatamente, fitte foreste di faggio e prati policromi, sino a raggiungere il catino naturale dei piani di Toscano e di Pollino, racchiusi, in un abbraccio roccioso, dalle maggiori cime del Massiccio. Uno spazio naturale assolutamente incontaminato che trasporta lontano ed indietro, nello spazio e nel tempo, tra relitti glaciali e fossili viventi. Al culmine dell'ascensione il libro della vetta su cui vergare le nostre emozioni.
Il giorno seguente: dalla Valle del Frido alla Serra di Crispo ed al Giardino degli Dei. Il successivo, visita di un antico centro albanese e balneazione fluviale.
Area geografica: Pollino
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 750 m
Terreno: Carrareccia, terreno libero
Tempo di percorrenza: 8 ore circa
Quota massima: 2267 m

27 maggio - Da Fornazzo a Piano Provenzana

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Pietro Platania 347 8624160
Partendo dalla piazzetta di Fornazzo, lungo una pista forestale, arriveremo al Rifugio Citelli, poi al Rifugio di Monte Baracca e quindi a Piano Provenzana. Un'escursione che ci permetterà di vedere, nei vari piani vegetazionali, dalle ginestre ai pini larici, dalle betulle ai pulvini di spino santo.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 1000 m
Terreno: Carrareccia
Tempo di percorrenza: 7 ore circa
Quota massima: 1900 m

01 - 03 giugno - Panarea

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Giuseppe Borrelli
Assistente: Giuseppe Tomasello
E' la più piccola, ma dal punto di vista geologico, la più antica delle isole Eolie. Escursioni a Capo Milazzese e a Pizzo Corvo, la vetta più alta dell'isola, alla spiaggia della Calcara con le sue fumarole e a Punta Peppe e Maria, dove c'è una benefica sorgente termale di acqua calda.
Area geografica: Isole Eolie
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 350 m
Terreno: Sentiero, terreno libero
Tempo di percorrenza: 4 ore circa
Quota massima: 427 m

03 giugno - Arco di tufo

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Orazio Conte 340 2812505
Partenza dal cancello forestale a quota 1840 lungo la SP 92, proseguimento sino alla Lapide Malerba, discesa in Valle del Bove attraverso il canalone di Serra Perciata, progressione, senza via obbligata, verso Serra Giannicola Grande, tra pendii sabbiosi, dicchi affioranti e ostinati lembi di vegetazione pioniera, sino all'Arco di Tufo, una originale formazione rocciosa, residuo emergente dell'antico edificio vulcanico, di tufi e conglomerati lavici. Rientro per la stessa via dell'andata.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EE
Dislivello: 550 m
Terreno: Carrareccia, terreno libero
Tempo di percorrenza: 6 ore
Quota massima: 1990 m

10 giugno - Traversata da Geraci a Petralia

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Orazio Conte 340 2812505
Da Geraci Siculo a Petralia Sottana, sulle antiche vie dei pastori. L'escursione inizia dal fontanile posto alle porte di Geraci e procede
dapprima su carrarecce, poi su sentieri che attraversano il giardino incantato di agrifogli alla base del Cozzo di Raimondo, e raggiungono gradatamente la cima del panoramico Pizzo Catarineci, da cui, grazie alla sua posizione geografica, si gode di un superbo spettacolo. Dopo una congrua pausa si prosegue attraversando un verde terrazzo per poi discendere a Portella Ferrone, alla periferia di Petralia.
Area geografica: Madonie
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 600 m
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 1660 m

16 - 17 giugno - Monte Cammarata, il fiume Sosio, lo stretto di Chiusa

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Walter Gulisano 348 4586856
1° Giorno: Escursione alla vetta di Monte Cammarata.
2° Giorno: Risalita del fiume in una delle valli fluviali più suggestive e intatte della Sicilia, all'interno della Riserva Monti di Palazzo Adriano e Valle del Sosio. Dal caratteristico ponte Ferroviario delle Tredici Luci, passando per la vecchia centrale idroelettrica, nei pressi dello Stretto di Chiusa, e dal laghetto con relativa cascata, fino al sentiero che conduce ai ruderi del Castello della Gristia, posto su una rocca a strapiombo che domina tutta la vallata circostante. Pernottamento in rifugio forestale.
Area geografica: Monti Sicani
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 250 m
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero (alveo fluviale)
Tempo di percorrenza: 6 ore circa al giorno
Quota massima: 450 m

17 giugno - Sul Sentiero Tagara del Leone fino ai Pizzi Deneri

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Fabrizio Meli 347 5104413
Antonio Filoteo degli Omodei (studioso del 1500 e originario di Castiglione di Sicilia) nel suo testo Aetnae Topographia descrive la zona di Monte Baracca, parla di Monte Conca, di Monte Frumento (delle Concazze) e poi della Schiena del Leone, che con termine arabo chiamava "Tagara del Leone", perchè osservando i Pizzi Deneri dalla cima di monte Baracca (o da altro punto elevato), il crinale ricorda il dorso di un leone, con sotto la pelliccia rasa (i sabbioni) e sopra la criniera (i costoni di lava). Qui, seguendo un iter burocratico abbastanza tortuoso come il sentiero, stiamo segnando un percorso escursionistico insieme alle sezioni di Pedara, Acireale, Giarre, Linguaglossa e il Gruppo Regionale Sicilia.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EE
Dislivello: + 1190, - 1190
Terreno: sentiero, terreno libero (colate laviche)
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 2850m

24 giugno - Le due Bolle

Tipologia: Escursionismo
Direttori: Giuseppe Borrelli
Assistente: Filippo Giannetto
Trekking acquatico, da Sabbiadoro a Fontane Bianche, in un area costiera di valore paesaggistico e naturalistico variamente caratterizzata da numerosi grotte marine, piccole insenature, bianchi arenili, alte falesie, faraglioni. Di particolare rilievo la foce del fiume Cassibile.
Area geografica: Litorale siracusano
Grado di difficoltà: T
Dislivello: Irrilevante
Terreno: Arenile
Tempo di percorrenza: 3 ore circa
Note: Occorre saper nuotare.

24 giugno - Ginestre e Lave

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Lucia Dativo 347 7235413
Boschi, boscaglie, sciare e vetuste colate laviche. Nel corso del nostro cammino, da Piano delle Ginestre a Monte Scavo, questi sono gli ambienti che incontreremo e che solo l'Etna sa offrire. Con la sua imponente complessità, il nostro amato vulcano, veglierà su di noi per tutta la durata di questa lunga, a tratti anche un po' impegnativa, escursione alle sue pendici.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 600 m
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero (campi lavici)
Tempo di percorrenza: 7 ore
Quota massima: 1708 m

01 luglio - Il Ciane

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Giuseppe Borrelli Assist.: Giuseppe Tornitore
Percorreremo questo breve fiume a piedi e in canoa, per ammirare le rigogliose piante di papiro, forse importate dall'Egitto nel III secolo a.c., risaliremo il corso del fiume fino al laghetto formato dalle sorgenti.
Area geografica: Iblei
Grado di difficoltà: T
Dislivello: Irrilevante
Terreno: Sentiero
Tempo di percorrenza: 3 ore circa

01 luglio - Traversata dell'Etna

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Fabrizio Meli 347 5104413
L'appuntamento è fissato per le ore 6,45 davanti al rifugio Sapienza, per partire alle ore 7,00 e salire lungo il versante meridionale della Montagnola; poi, tagliando l'omonimo canalone sabbioso, percorriamo il bordo della Valle del Bove fino a quota 2900, in vista del cratere di Sud-Est e del Pit Crater. Aggiriamo, sul versante occidentale, i crateri sommitali e scendiamo sul versante nord, con deviazione verso i Pizzi Deneri. Scendendo dai canaloni sabbiosi, intercettiamo i dossi sopra Monte Frumento delle Concazze e poi tagliamo le lave del 1928 per giungere al rifugio Citelli.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EE
Dislivello: + 1000, - 1200
Terreno: sentiero e terreno libero (colate laviche)
Tempo di percorrenza: 7 ore circa
Quota massima: 2940 m

08 luglio - Punta Lucia

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Gigi Sciacca 328 4589043
Dal rifugio Sapienza al Piano del Lago, e a Torre del Filosofo. Si continua sul vasto altopiano ai piedi dei crateri sommitali. Attraversando vari campi lavici si raggiunge Punta Lucia. Gli straordinari panorami (nuvole permettendo) ritemprano e ripagano abbondantemente delle fatiche del percorso. Favolosa la discesa in direzione di Monte Scavo nel cui omonimo bivacco si consuma il pasto. Dopo la meritata sosta, gli ultimi km fino alle Case Pappalardo tramite Bosco Chiuso.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EE
Dislivello: + 500 m, - 1850 m
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero
Tempo di percorrenza: 8 ore circa
Quota massima: 3050 m

15 - 25 luglio - Trentino/Andalo

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Gregorio Pagano 347 7938314
Classica settimana verde sul Arco Alpino (Trentino). Previste escursioni di grado di difficoltà T, E, EE. Il programma dettagliato sarà comunicato in tempo utile.
Area geografica: Dolomiti
Grado di difficoltà: T, E, EE.
Dislivello: Vari
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero

15 luglio - Cratere Ellittico e Monte Agata

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Saro Di Mauro 335 410104
Dal Rifugio Sapienza alla Montagnola in funivia, poi risalita del Piano del Lago sino a Torre del Filosofo. Breve sosta e proseguimento verso ovest alla base dei crateri sommitali, lungo il terrazzo craterico del Cratere Ellittico e puntando decisi verso Monte Agata. Rientro alla Montagnola costeggiando il bordo occidentale della Valle del Bove.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EE
Dislivello: + 400 m; - 1000 m
Terreno: Carrareccia, terreno libero
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 3050 m

22 luglio - Novilunio al cratere

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Orazio Conte 340 2812505
Sentire la magia delle cime nell'incanto di un luogo unico al mondo che, elevandosi al di sopra di tutto per migliaia di chilometri, mette in comunicazione cieli ed inferi. Dalla Montagnola si procederà tra coni vulcanici vecchi e nuovi, guidati dall'incerta luce di migliaia di soli che permetteranno di intuire la via, sino al tetto dell'isola, per assistere, il mattino dopo, al quotidiano rinascere del mondo dalle tenebre. Dedicato a coloro che vorranno vivere un'esperienza oscura lassù, dove la terra finisce e comincia il cielo.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EE
Dislivello: + 800 m; - 1300
Terreno: Carrareccia, terreno libero
Tempo di percorrenza: 13 ore in due gg.
Quota massima: 1990 m

22 luglio - Risalita del Cassibile

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Giuseppe Borrelli Assistente: Filippo Giannetto
Partenza dal Belvedere in un percorso che si sviluppa in gran parte nell'alveo del fiume, in uno dei suoi tratti più rappresentativi, ricco di emergenze naturalistiche ed archeologiche.
Area geografica: Iblei
Grado di difficoltà: E
Dislivello: Irrilevante
Terreno: Sentiero, terreno libero (alveo fluviale)
Tempo di percorrenza: 5 ore circa Note: Occorre saper nuotare.

24/07-19/08 - Viaggio avventura in Islanda

Tipologia: Viaggi
Direttore: Giorgio Pace 347 4111632
Il programma dettagliato disponibile in bacheca.
Area geografica: Nord Europa
Grado di difficoltà: T

29/07 - 05/08 - Triglav

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Gigi Sciacca 328 4589043
La Slovenia è una nazione montuosa, caratteristica che colpisce subito ogni visitatore. La cima più alta è quella del Monte Triglav con i suoi 2864 m rappresenta la vetta più alta della nazione nonchè la vetta più alta del gruppo delle Alpi Giulie; il nome Triglav significa monte con tre teste, conosciuto in Italia come il Tricorno. Oggi l'ascensione al Triglav viene sentita come un desiderio ardente, quasi un obbligo per un vero sloveno, volontà che si è diffusa anche negli alpinisti ospiti non sloveni. Il programma dettagliato sarà comunicato in tempo utile.
Area geografica: Alpi Giulie (Slovenia)
Grado di difficoltà: EEA
Dislivello: 2124 m in due giorni
Terreno: Sentiero, terreno libero (roccette)
Tempo di percorrenza: 12 ore circa in 2 gg.
Quota massima: 2864 m

14 - 15 agosto - Ferragosto

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Claudio Sangiorgio 340 3302381
Consueto appuntamento estivo della sezione; meta di quest'anno una delle zone costiere più caratteristiche della Sicilia. Previsti bagni ed escursioni. Il programma dettagliato sarà diffuso in tempo utile.
Area geografica: Litorale siciliano
Grado di difficoltà: T

18 - 25 agosto - Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Fabrizio Meli 347 5104413
La suggestione del Corno Grande e le grandiose pareti del Corno Piccolo, coinvolgono l'animo dell'escursionista che rimane estasiato davanti a queste cattedrali naturali, che per pendenza e difficoltà alpinistica potrebbero competere con talune vette alpine. Questi gli itinerari di massima: Ghiacciaio del Calderone dal rifugio Franchetti su Prati di Tivo, Corno Grande per la direttissima (con passaggi di II grado esposti su strapiombi) da Campo Imperatore e poi per la via normale in discesa, Pizzo Intermesoli (parecchio impegnativa per lunghi ghiaioni e pietraie), Monte Camicia da Fonte Vetica, Monte Gorzano per le Cento Fonti da Cesacastina. Si tratta dei principali itinerari escursionistici per avere una visione complessiva della gruppo montuoso del Gran Sasso.
Programma dettagliato in preparazione.
Difficoltà: E, EE, EEA

28/08-15/09 Cina Classica

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Giorgio Pace 347 4111632
Inedito viaggio nella Cina Classica in equilibrio tra cultura e natura. Dall'Europa a Shanghai, la megalopoli dei mandarini e dei grattacieli più alti del mondo. L'esercito di terracotta di Xi'An. La navigazione sullo Yang Tzè verso le "tre gole", che stanno per essere cancellate dalla nuova diga. Guilin, con i laghetti e le montagne a picco sul fiume Li, dove i cormorani pescano per l'uomo. Canton e infine Hong Kong, la capitale economica della Cina, un pò inglese e molto orientale. Spostamenti interni in aereo, treno e bus. Il programma, in corso di redazione, sarà comunicato a febbraio.
Area geografica: Continente Asiatico
Grado di difficoltà: T
Note: Posti disponibili 12

01 - 02 settembre - Isola di Vulcano

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Gigi Sciacca 328 4589043
Prima tappa della trilogia che conduce alla scoperta dei più significativi vulcani siciliani. Vulcano, la più meridionale delle eolie, è formata da tre edifici vulcanici inattivi. Il programma prevede l'ascensione al Gran Cratere, eccellente punto d'osservazione sul tirreno e sulle isole sorelle illuminate dalla calda luce del sole al tramonto, la visita ai crateri spenti di Vulcanello ed alle sorgenti termali sulfuree.
Area geografica: Isole Eolie
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 340 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 4 ore circa
Quota massima: 360 m

08 - 09 settembre - Traversata Nord Ovest

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Lucia Dativo 347 7235413
Dal rifugio Citelli risaliremo la Serra delle Concazze fino a raggiungere l'omonimo Piano. Proseguiremo, poi, per Punta Lucia e da quest'ultima scenderemo in direzione del bivacco di Monte Maletto, che ci ospiterà per la notte. Il giorno dopo rientro dalla pista altomontana.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EE
Dislivello: + 1500; - 1800
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero (campi lavici)
Tempo di percorrenza: 8 ore al giorno
Quota massima: 2940 m

09 settembre - Grotta degli Archi

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Saro Di Mauro 335 410104
Partenza da Serra la Nave e, lungo la Pista Altomontana tra boschi e deserti, sino all'Altipiano della Galvarina. Si prosegue poi per il sentiero che conduce alla Grotta degli Archi, grande canale lavico sulla bottoniera del 1609, e, passando per la tacca della neve, si raggiungerà la cima di Monte Pecoraro. Al ritorno si raggiunge il bivacco Galvarina per rientrare alla base lungo la Pista Altomontana.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 500 m
Terreno: Carrareccia, terreno libero
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 2100 m

12 - 30 settembre - Mongolia (deserto di Gobi)

Tipologia: Escursionismo
Coordinatore: Giorgio Pace 347 4111632
Direttore: Da nominare
Partenza da Fiumicino in aereo per l'Estremo Oriente. Tre giorni per la visita di Pechino con bus e guida di lingua italiana. La Città Proibita col palazzo imperiale e la sala dell'Armonia Celeste. La piazza Tien Am Men e i suoi monumenti. Il tempio del Cielo e il Palazzo d'Estate. La Grande Muraglia e le Tombe Ming. Un'anatra laccata e gli spettacoli degli acrobati e delle marionette. In aereo ad Ulaan Baator, capitale della Mongolia, repubblica indipendente e democratica, incuneata tra Russia e Cina. Soggiorno in albergo e visita con guida e pullman. Partenza per un trekking di 10 giorni verso il Sud con fuoristrada 4x4, e guida interprete. Itinerario verso il mitico deserto di Gobi, i giacimenti dei fossili di dinosauro a Bayanzag, la valle delle Aquile, le dune di sabbia di Khongor Els, la valle del fiume Orkhon con le sue sponde ghiacciate, e le sorgenti calde di Tsenker. Karakorum, la leggendaria capitale di Gengis Khan, e il suo grande monastero buddista sopravissuto alle persecuzioni e alle rivoluzioni. Trattamento di pensione completa per i giorni del trekking, pernottamento in alberghi, ove possibile, e nelle Gher, le inconfondibili tende mongole di legno e feltro.
Area geografica: Continente Asiatico
Grado di difficoltà: T

16 settembre - Monte Colla

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Franco Minutolo 349 5840449
Dalla caserma Zarbata inizieremo il nostro percorso alla volta della cima di Monte Colla, una delle massime vette dei Nebrodi ricedenti nella provincia di Catania; giunti in vetta ed ammirato un panorama a 360° ritorneremo sui nostri passi.
Area geografica: Nebrodi
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 500 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 1611 m

22 - 23 settembre - Monte Carcaci e la dorsale di Monte Pernice

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Walter Gulisano 348 4586856
1°Giorno: Escursione alla vetta di Monte Carcaci.
2°Giorno: Suggestiva percorso che da Portella dello Spagnolo conduce, percorrendo una dorsale, fino alla cima di Monte delle Rose. Il percorso permetterà di osservare, in un solo colpo d'occhio, gran parte del territorio dei Monti Sicani e di ammirare gli aspetti più interessanti della vegetazione boschiva e di prateria del territorio. L'escursione si concluderà raggiungendo il centro abitato di Palazzo Adriano, il quale conserva, nella tradizione religiosa e nei costumi, i tratti della cultura albanese arbëreshë a cui deve le sue origini. Pernottamento in rifugio forestale e tende.
Area geografica: Monti Sicani
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 750 m
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 1436 m

23 settembre - Pizzo Scavello

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Orazio Conte 340 2812505
Il sinuoso percorso di un'antica ferrovia, con i suoi ponti e le sue gallerie, si snoda tortuosamente in fondo ad una gola scavata, nei
millenni, dal mitico Anapo, nato dal sacrificio del giovane amante della ninfa Cyane. Lungo le pareti a strapiombo del canyon, migliaia di tombe preistoriche e numerose abitazioni rupestri, testimoniano l'importanza del luogo sin dal più remoto passato.
Area geografica: Nebrodi
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 500 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 1613 m

30 settembre - Rocca Timogna

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Lucia Dativo 347 7235413
Fra le cime più significative del territorio di Castroreale, questo Megalite naturale che, per la sua particolare morfologia, stimola la fantasia dell'osservatore. Da Piano Margi, nei pressi dell'omonimo Castello (roccia affiorante che gli agenti atmosferici hanno eroso, conferendogli una singolare forma), giungeremo alla base della Rocca, percorrendo una pista quasi interamente boscosa.
Area geografica: Peloritani
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 400 m
Terreno: Carrareccia
Tempo di percorrenza: 7 ore
Quota massima: 1127 m

06 - 14 ottobre - Toubkal Expedition

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Gigi Sciacca 328 4589043
Obiettivo il Monte Toubkal, la vetta più alta del nord d'Africa appartenente al gruppo dell'Alto Atlante; a seguire si effettueranno dei tour nel deserto e visita alle principali città imperiali.
Area geografica: Montagne dell'Alto Atlante (Marocco)
Grado di difficoltà: EE
Dislivello: 2470 m in due gg.
Terreno: Sentiero, terreno libero
Tempo di percorrenza: 12 ore circa in 2gg. Quota massima: 4165 m

07 ottobre - Monte Gemmellaro

Tipologia: Escursionismo
Direttori: Saro Di Mauro 335 410104
Dalla contrada Rinazzi si sale al monte concilio, si costeggia il Monte Grosso e si prosegue verso la cima di Monte Gemmellaro.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 450 m Terreno: Carrareccia, terreno libero
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 1700 m

14 ottobre - Monti Climiti

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Fabrizio Meli 347 5104413
Questa piccola dorsale calcarea costituisce l'estrema propaggine orientale degli altopiani iblei, con pareti rocciose molto belle a proscenio sulla costa siracusana, purtroppo devastata dal punto di vista ecologico e paesaggistico dagli impianti industriali di Augusta e Priolo. Tuttavia le rocce calcaree spiccano nei colori autunnali delle fitte leccete che lambiscono i canaloni e le piccole cave, in un paesaggio rurale di interesse naturalistico e storico, come testimoniano i ruderi di antiche e monumentali masserie. L'area suggerisce notevoli spunti per l'esplorazione escursionistica e naturalistica. C'è anche l'occasione di assaggiare alcuni latticini freschi e stagionati presso una azienda agricola locale.
Area geografica: Altopiani Iblei
Grado di difficoltà: T
Dislivello: + 200, - 200
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 4 ore

21 ottobre - Da Portella Fossa Lupo a Castelmargi

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Paola Fazzari 3343339480
Da Portella Fossa Lupo alla pista di cresta dei Peloritani e da qui, attraverso all'area attrezzata di Piano Margi, con vista su Rocca Timogna.
Area geografica: Peloritani
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 350 m
Terreno: Carrareccia
Tempo di percorrenza: 7 ore circa
Quota massima: 1120 m

27 - 28 ottobre - Etna Ronda (XX edizione)

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Orazio Conte 340 2812505
Tradizionale trekking etneo da Serra la Nave a Piano Pernicana. Un viaggio nella natura attraverso ambienti contigui ma spesso antitetici. L'autunno delle selve etnee, la trasformazione del paesaggio, il perenne gioco delle energie che si sopiscono e si risvegliano. Il nero delle lave ed il verde dei boschi, che in questa stagione vira dal giallo al rosso mattone creando immagini policrome che impressionano indelebilmente lo spirito così come un raggio di luce impressiona una lastra fotografica. Pernottamento al bivacco di Monte Maletto, serata allietata da una grigliata e dalla vivace fiamma del caminetto.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 800 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 13 ore in due gg.
Quota massima: 1990 m

28 ottobre - Lago Biviere

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Piero Sapuppo 347 1878620
Da Portella Calacudera, percorreremo in leggera discesa la carrareccia che ci condurrà al Lago Maulazzo, dove faremo una breve sosta. Si riprende in discesa guadando in più tratti il torrente finchè giunti ad una grande masseria scorgeremo un tratto del Biviere ove si concluderà la nostra escursione.
Area geografica: Nebrodi
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 450 m
Terreno: Carrareccia, terreno libero
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 1325 m

04 novembre - Giornata della Sezione

Coordinatore: Giorgio Pace
Giornata dedicata ai festeggiamenti dei 137 anni dalla fondazione della nostra Sezione. Rivolta anche ai simpatizzanti, per conoscere il Club Alpino e lasciarsi conquistare dal suo spirito e dalle sue attività, se ne consiglia la partecipazione agli amanti della natura e della montagna in particolare. Escursioni e banchetti faranno di contorno al tradizionale convivio.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 150 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 3 ore circa

10 - 11 novembre - 33° Meeting di Orientamento di Venezia

Tipologia: Orienteering
Coordinatore: Gigi Sciacca 328 4589043
Il Meeting di Orientamento di Venezia (MOV) è una gara internazionale di corsa orientamento, che si svolge ininterrottamente dal 1980. è tra gli appuntamenti di orienteering più attesi e partecipati al mondo, inserito anche nel calendario FISO, ed ogni anno richiama circa 4.000 partecipanti provenienti da ogni angolo del pianeta. Armati di carta topografica e di tanto entusiasmo, gli atleti del MOV si lanciano alla scoperta della città, tra luoghi-culto della storia internazionale come Piazza San Marco e la Cà d'Oro, qualche volta imbattendosi anche nel caratteristico fenomeno dell'acqua alta. La magia di uno sport come l'orienteering, che unisce alla prestazione fisica quella intellettuale, e il fascino di una delle città più belle al mondo fanno di questo evento un'esperienza davvero unica.
Area geografica: Veneto/Venezia
Terreno: Strada urbana

11 novembre - Monte Mezzaluna

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Saro Di Mauro 335 410104
Da Piano fiera si procede lungo la carrareccia forestale in direzione di Monti Nespole, Monte Leporello, Monte rosso fino a giungere a Monte Mezzaluna.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 250 m
Terreno: Carrareccia, terreno libero
Tempo di percorrenza: 4 ore circa
Quota massima: 1700 m

18 novembre - Piano dei Dammusi

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Franco Minutolo 349 5840449
Partendo dal rifugio Brunek, imboccando la pista alto montana etnea attraversando antiche e recenti colate, giungeremo al Piano dei Dammusi in cui sono localizzate le più importanti grotte di scorrimento lavico presenti sull'Etna.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 400 m
Terreno: Carrareccia
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 1740 m

25 novembre - Anello dei Monte La Nave

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Gigi Sciacca 328 4589043
Addentrati nella magia dei colori autunnali etnei, partendo da contrada di Bosco La Nave, giungeremo al bivacco di Monte Maletto; dopo la sosta pranzo, riprenderemo il cammino in direzione di contrada Trentasalme e il rifugio Sciarelle, per chiudere l'anello fino Bosco Nave.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 400 m
Terreno: Carrareccia
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 1700 m

01 dicembre - Ilice di Carrinu

Tipologia: Ciclo Escursionismo
Direttore: Claudio Sangiorgio 340 3302381
Partendo nei pressi di una cava di pietra, si percorre in salita una carrareccia che con discreta pendenza sale fino a Piano Bello, raggiungendo cosi l'Ilice di Carrinu.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: BC
Dislivello: 300 m
Terreno: Carrareccia, terreno libero Tempo di percorrenza: 2 ore circa

02 dicembre - Bosco di Malabotta

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Orazio Conte 340 2812505
La freschezza del tardo autunno montano, nel cuore della Valdemone, ispira profonde riflessioni ed elevati pensieri, suscitando finanche terreni desideri. Per soddisfarne alcuni si propone un'impegnativa cordata di... salsicce alla brace. Al termine di una gaia passeggiata, per stuzzicare l'appetito, che, con percorso ad anello, raggiungerà Monte Croce Mancina per dare un'occhiata all'Etna, ci si ritroverà in un'area attrezzata che offrirà asilo agli affamati escursionisti.
Area geografica: Peloritani
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 450 m
Terreno: Carrareccia
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 1341 m

09 dicembre - Gurne dell'Alcantara

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Gigi Sciacca 328 4589043
Una escursione tra natura, storia e tradizioni, per scoprire i luoghi più affascinanti del fiume Alcantara: i ruderi del castello di Francavilla, gli scavi archeologici, le saje e le Gurne, specchi d'acqua immersi nella vegetazione.
Area geografica: Valle dell'Alcantara
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 200 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 3 ore circa
Quota massima: 380 m

16 dicembre - La colata del 396 a.c. e la Timpa Falconiera

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Antonio Cucuccio
L'eruzione tagliò la strada all'esercito cartaginese guidato da Imilcone contro Siracusa. Percorreremo il nuovo sentiero della Madonna del Buon Riposo. Lungo l'itinerario incontreremo oltre la caratteristica geologia e flora della riserva della timpa, luoghi sacri e della tradizione popolare.
Area geografica: Litorale Jonico
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 100 m
Terreno: Carrareccia, sentiero.
Tempo di percorrenza: 3 ore circa
Quota massima: 807 m

23 dicembre - Da Castelmola a mare

Tipologia: Escursionismo
Direttore: Giorgio Pace 347 4111632
Come è ormai tradizione più che decennale a conclusione dell'anno escursionistico si scenderà simbolicamente dai monti. Da Monte Veneretta, vicino Castelmola, in continua e dolce discesa, si arriva sino al mare fra sentieri erbosi e stradelle di periferia. Si osserveranno vecchie case rurali e (purtroppo) nuovi complessi residenziali, straordinari panorami su Taormina e sulla riviera ionica. Panettone, spumante e brindisi, alle montagne ed al CAI.
Area geografica: Peloritani
Grado di difficoltà: T
Dislivello: + 300 m, - 800 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 884 m