logo CAI logo BAC

CLUB ALPINO ITALIANO - SEZIONE DELL'ETNA

La Bacheca

Attività 2013

06 Gennaio - Dalla Foce del Simeto ad Agnone

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Giorgio Pace 347.4111632
Ennesima edizione dell'arenoso passo. Il Fiume Simeto, nel corso dei millenni, ha deposto enormi quantità di "briciole montane" costituendo così uno dei litorali più belli d'Italia. Dall'Oasi del Simeto, tra splendide sabbie dorate e spumeggianti marosi, cullati dall'incessante mormorio della risacca, si raggiungerà Agnone. L'assenza delle ?distrazioni? estive permetterà di scoprire panorami e particolari altrimenti nascosti. Breve viaggio in un mondo di pescatori e allevatori che, d'inverno, si contrappongono alla gaudente moltitudine estiva.
Area geografica: Litorale Jonico
Grado di difficoltà: T
Dislivello: Irrilevante
Terreno: Arenile
Tempo di percorrenza: 4 ore circa

13 Gennaio - Monte Timparossa

Tipologia: * Escursionismo Invernale *
Direttore: Orazio Conte 340.2812505
Partendo dal Rifugio Brunek, con le racchette da neve, lungo la Pista Altomontana sino a raggiungere il Piano dei Dammusi e il bivacco di Monte Timparossa. Il percorso consente di ammirare i forti contrasti creati dal bianco della neve e dal nero delle lave, attraversando alternativamente tratti fittamente boscati e deserti panoramici. Al ritorno una scorciatoia consentirà di guadagnare il tempo per una cioccolata calda (o un tè freddo).
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EAI
Dislivello: 450 m
Terreno: Carrareccia innevata
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 1840 m

20 Gennaio - Montagnola

Tipologia: * Scialpinismo*
Direttore: Fabrizio Meli 347.5104413
Breve ma intensa sci-alpinistica sulla parete sud della Montagnola, con passaggio sulla cresta della Schiena dell'Asino; idonea escursione per affrontare la prima neve della stagione invernale. Dalle pendici del cratere Silvestri Superiore ci spostiamo a monte dei crateri Calcarazzi, si continua in diagonale verso la Schiena dell'Asino e poi fino alla vetta del cratere del 1763.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: BS
Dislivello: 800 m
Terreno: Pendii innevati, cresta innevata a tratti con ghiaccio
Tempo di percorrenza: 4 ore circa
Quota massima: 2640 m

26 Gennaio - Sogno di una notte di mezzo inverno

Tipologia: * Escursionismo Invernale *
Direttore: Orazio Conte 340.2812505
Annuale appuntamento con la ciaspolata vespertina sotto i raggi della Luna del Lupo. Così infatti era chiamato il plenilunio di gennaio, quando, nel pieno dell'inverno, la scarsità di cibo faceva ululare lugubremente i lupi alla luna. Oggi, con questi ?chiari di luna?, sono gli uomini a ululare (anche sotto il sole). Allora niente di meglio che lasciarsi alle spalle il quotidiano tran-tran e fare una botta di vita, con grigliata e lume di candela, in uno dei tanti bivacchi lungo la Pista Altomontana dell'Etna.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EAI
Dislivello: 300 m
Terreno: Carrareccia innevata
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 1920 m

27 Gennaio - Volta del Girolamo

Tipologia: * Alpinismo *
Direttore: Gigi Sciacca 328.4589043
Dal rifugio G. Sapienza risaliremo, inizialmente, costeggiando le piste da sci, il pendio fino ai piedi della Volta del Girolamo; calzati i ramponi, andremo a salire i pendii per giungere sul crinale; da li seguiremo la dolce linea di cresta per arrivare in cima alla Montagnola. Giunti in vetta potremmo osservare il magnifico panorama del versante meridionale dell'Etna innevata.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: F
Dislivello: 750 m
Terreno: Terreno libero (ghiaccio)
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 2640 m

27 Gennaio - Vieni, c'è una griglia nel bosco

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Giorgio Pace 347.4111632
Le stradelle forestali del Parco regionale dell'Etna sono anche per le facili camminate nei boschi di pini larici e ginestre. Un rifugio accogliente, un caminetto, un po' di carbone, (non dimentichiamo accendini, carta di giornale e attrezzi), una bottiglia di rosso, un pizzico di allegria.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 100 m
Terreno: Carrareccia
Tempo di percorrenza: 4 ore circa

03 Febbraio - Un affaccio sulla Valle del Bove

Tipologia: * Escursionismo Invernale *
Direttore: Pietro Platania 347.8624160
Dove la carrozzabile, che da Pedara porta al Rifugio Sapienza, confluisce in quella che sale da Zafferana, al di là della strada si scorge una sbarra del Demanio Forestale (quota 1850 m). Inizia la carrareccia che ci porterà fino al bordo imperioso della Valle del Bove. Punto di riferimento all'arrivo, una lapide dedicata a Franco Malerba.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EAI
Dislivello: 400 m
Terreno: Innevato
Tempo di percorrenza: 4 ore circa
Quota massima: 2010 m

10 Febbraio - Monte Ambolà

Tipologia: * Sci Escursionismo *
Direttore: Fabrizio Meli 347.5104413
Sul versante meridionale dei Nebrodi, la dorsale montana presenta un'appendice che si protende verso il territorio di Troina: questa appendice culmina con il monte Ambolà, splendido balcone sul centro della Sicilia e sul lago Ancipa. Tutto il paesaggio nella veste invernale assume un aspetto molto particolare e selvaggio.
Area geografica: Nebrodi
Grado di difficoltà: Blu
Dislivello: + 180, - 180 m
Terreno: Carrareccia innevata
Tempo di percorrenza: 4 ore circa
Quota massima: 1529 m

10 Febbraio - I Cugni di Pedagaggi

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Giorgio Pace 347.4111632
Alle spalle di Carlentini, sul versante Nordest dell'altopiano ibleo nel comprensorio vulcanico di Monte Lauro, i pascoli dei Cugni s'inseriscono in un paesaggio per noi nuovo, fatto di prati e mulattiere, prataioli e mandragole, vecchie fattorie, agrumeti DOC, ecc.
Area geografica: Iblei
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 200 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 600 m

17 Febbraio - Monte Soro e il Lago Maulazzo

Tipologia: * Escursionismo Invernale *
Direttore: Orazio Conte 340.2812505
I Monti Nebrodi, con i loro morbidi fianchi, offrono sempre la possibilità di effettuare comode escursioni in ogni periodo dell'anno. Monte Soro, tetto della catena, diviene d'inverno sovente meta di racchettanti soggetti alla ricerca di fresche sensazioni e selvosi contesti. Raggiunta la vetta da Portella Calacudera, si procederà con percorso intuitivo sino alla solida superficie del Lago Maulazzo per poi tornare, lungo la via più comoda, sino alla Portella Femmina Morta.
Area geografica: Nebrodi
Grado di difficoltà: EAI
Dislivello: 350 m
Terreno: Carrareccia e terreno libero innevati
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 1906 m

17 Febbraio - Serra dell'Acqua

Tipologia: * Alpinismo *
Direttore: Gigi Sciacca 328.4589043
Da contrada Casa del Vescovo, giunti nella Schiena dell'Asino, scenderemo in direzione della Valle del Bove, attraverso il canalone di Serra dell'Acqua. Potremmo ammirare la bellezza dei dicchi innevati, prima di aggirare il canalone e risalire i ripidi pendii fino al crinale.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: F
Dislivello: 600m
Terreno: Terreno libero (ghiaccio)
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 2030 m

Dal 23 al 24 Febbraio - IIa edizione dell'Etna Ronda Invernale

Tipologia: * Escursionismo Invernale *
Direttore: Pietro Platania 347.8624160
Partendo dal rifugio Brunek versante nord, percorreremo tutta la Pista Altomontana etnea fino a giungere a Piano Vetore versante meridionale del vulcano. Questo straordinario percorso offre una varietà di paesaggi che hanno dello stupefacente. Pernottamento presso uno dei bivacchi dislocati lungo il percorso.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EAI
Dislivello: 1000 m
Terreno: Carrareccia innevata
Tempo di percorrenza: 8 ore circa al giorno
Quota massima: 1990 m
Note: Percorso lungo km 42, posti limitati a 8, per soci ben allenati.

24 Febbraio - Monte Santa Maria e il Passo dei Dammusi

Tipologia: * Escursionismo Invernale*
Direttore: Fabrizio Meli 347.5104413
Sul versante nord-occidentale dell'Etna per ammirare il paesaggio innevato delle lave e delle faggete di monte Santa Maria, inizialmente su pista forestale poi su un percorso da individuare sul momento in base allo strato di neve, esplorando le colate e i canaloni.
è un itinerario dedicato ai soci che amano l'avventura e l'esplorazione.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EAI
Dislivello: 484 m
Terreno: Carrareccia e colate laviche innevate
Tempo di percorrenza: 4 ore circa
Quota massima: 1710 m

24 Febbraio - Il Biviere di Gela e le Sughere di Niscemi

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Walter Gulisano 348.4586856
La zona di Gela, tristemente nota per gli insediamenti industriali, nasconde un piccolo paradiso per gli uccelli migratori costituito da un lago, il Biviere, separato dal mare da un sistema di dune, che è il più grande lago costiero della Sicilia. Per proteggere quest'area nel 1997 è stata istituita la RNO del Biviere di Gela e concessa in gestione alla LIPU. Una rete di sentieri e di postazioni permette di osservare il lago da diverse angolazioni per il Birdwatch. Una confortevole area attrezzata ci ospiterà per il pranzo. Prima di arrivare al Biviere passeremo da Niscemi per una breve escursioni tra le Sughere Giganti.
Area geografica: Piana di Gela
Grado di difficoltà: T
Dislivello: Irrilevante
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 4 ore circa
Quota massima: 330 m

03 Marzo - Alle falde di Monte Ferro

Tipologia: * Escursionismo Invernale *
Direttore: Orazio Conte 340.2812505
Le cime delle Madonie, con i ripidi versanti, l'erosione dell'acqua, il carsismo, la quota oltre il limite vegetazionale, la locazione slegata da contesti urbanizzati, il vicino Tirreno con le isole vulcaniche di Ustica e dell'arco eoliano svettanti sui flutti color cobalto, concorrono insieme per offrire all'alpinista uno spettacolo superbo. L'escursione inizia da Piano della Battaglietta e procede verso il Vallone Zottafonda, Piano della Principessa, per poi risalire, compatibilmente con le condizioni meteo climatiche e d'innevamento, sul crinale del Monte Ferro sino alla sua cima e scendere sul versante di Colla Soprana, Monte Spina Puci e Piano Battaglia.
Area geografica: Madonie
Grado di difficoltà: EAI
Dislivello: 500 m
Terreno: Carrareccia e terreno libero innevati
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 1840 m

03 Marzo - Vendicari

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Giorgio Pace 347.4111632
. . . poi superiamo la fertile terra del paludoso Eloro, rasentiamo gli
alti picchi e gli scogli prominenti del Pachino, e scorgiamo da lontano.
così Enea, l'eroe cantato da Virgilio, descrive alla regina Didone una
parte del suo viaggio lungo le coste della Sicilia.
Il Poeta ci parla di Vendicari, oggi Riserva Naturale Orientata della
Regione Sicilia che si presenta come una terra incontaminata, oasi di
sosta dei migratori nel lungo viaggio alla ricerca dei loro nidi, verso
l'Africa, verso l'Europa. I laghi ospitano numerose specie divenute ormai stanziali, dai fenicotteri, alle spatole, ai cormorani, agli aironi, alle folaghe. Una vegetazione costiera fitta ed integra, un mare cristallino. La nostalgia di una tonnara che funzionò per un secolo e la torre Sveva per il controllo della costa. A fine escursione, la Villa del Tellaro con la sua straordinaria pavimentazione a mosaico, finalmente resa alla sua funzione museale.
Area geografica: Litorale Siracusano
Grado di difficoltà: T
Dislivello: Irrilevante
Terreno: Sentiero, terreno libero (arenile)
Tempo di percorrenza: 3/4 ore circa

10 Marzo - Bottoniera Greco

Tipologia: * Escursionismo Invernale *
Direttore: Orazio Conte 340.2812505
Da Piano Provenzana si risale lungo la frattura dell'eruzione 2002, che distrusse in poche ore le strutture turistiche di Etna Nord, sino ai coni avventizi intitolati al Cavaliere Carmelo Greco, fondatore e primo presidente della Sezione CAI di Linguaglossa. Raggiunto il cono a monte si oltrepassa la frattura e ci si dirige ai monti Frumento, Cacciatore, Timparossa, Ponte di Ferro e Nero; per poi tornare a riattraversare la frattura del 2002 e ridiscendere al punto di partenza.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EAI
Dislivello: 450 m
Terreno: Carrareccia e terreno libero innevati
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 2100 m

10 Marzo - Gli Erei Catanesi

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Giuseppe Borrelli 347.8032354
Teatro dell'escursione è un lembo nascosto della provincia catanese, posto tra la valle dei Margi e il fiume Pietrarossa, un'area sconosciuta, frequentata solo da pastori e contadini. Quasi un fantasma di territorio, ma dotato anche di un capoluogo: un pugno di case, stilisticamente omogenee, con tanto di piazza, chiesa e palazzo di città. Tutto anch'esso rigorosamente fantasma: Borgo Pietro Lupo. Meta finale sarà l'impareggiabile panorama dal castello di Montalfone sulla valle del fiume Pietrarossa.
Area geografica: Erei
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 400 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 6 ore circa

Dal 16 al 17 Marzo - Alla Scoperta dei Sicani, 1a Escursione

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Walter Gulisano 348.4586856
Dal 21 settembre 2012 è stato costituito il Parco Regionale dei Monti Sicani, un'area che comprende circa 50.000 ha, a cavallo delle province di Palermo e Agrigento. Il territorio è composto da monti che variano da 1200 a 1600 metri con boschi, laghi e fiumi. In 4 escursioni conosceremo alcune tra le parti più interessanti del neo costituito parco, visitando i caratteristici paesi dell'area dei Sicani. Le specifiche di ogni escursione verranno, di volte in volta, con largo anticipo.
Area geografica: Monti Sicani
Grado di difficoltà: E

17 Marzo - I Boschi di Buscemi

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Giorgio Pace 347.4111632
Il costituendo Parco Regionale degli Iblei non è ancora decollato, ma con lo spirito dei Pionieri cercheremo di spingerne l'attuazione frequentando quegli altipiani, quelle cave, quelle masserie, che potrebbero essere un giorno, gli interpreti principali di questa bella proposta. Sentieri e stradelle facili per un percorso lontano dai centri abitati, nel verde di una valle che porta a Pantalica. A confronto con la civiltà sicula e gli scavi archeologici di Paolo Orsi. Un territorio da difendere e da lasciare ai pascoli delle mucche e delle pecore, che ci chiedono solo un po' di verde per darci tanto latte e tanto formaggio.
Area geografica: Iblei
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 200 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 5 ore circa

24 Marzo - Pizzi Deneri

Tipologia: * Escursionismo Invernale *
Direttore: Orazio Conte 340.2812505
Significativa escursione alle soglie dell'infinito. Pizzi Deneri, fra le poche vestigia ancora visibili del Cratere Ellittico, con la sua cima che sfiora i 3 chilometri permette di ammirare il fascino paesaggistico che solo le alte vette possono offrire. L'imponente cresta di Serra delle Concazze, la maestosa Valle del Leone e più in là la grandiosa Valle del Bove, la poderosa mole del Cratere di Sud Est che lo sovrasta, il leggero digradare del pendio a Nord Ovest, la falce jonica che s'immerge nello Stretto, competono per donare emozioni da ricordare.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EAI
Dislivello: 1050 m
Terreno: Carrareccia e terreno libero innevati
Tempo di percorrenza: 7 ore circa
Quota massima: 2850 m

24 Marzo - I ddieri di Baulì

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Giuseppe Borrelli 347.8032354
Il nome della contrada risale al periodo della colonizzazione araba. L'escursione segue il corso della Cava di Baulì, lungo un sentiero che conduce sino ai ?ddieri?, antiche abitazioni rupestri composte da numerosi locali. Successivamente si attraversa l'altopiano, che ospita un bosco primigenio di querce ed offre tracce di numerosi insediamenti antropici, sino a raggiungere l'ipogeo di Santa Lucia del Mendola.
Area geografica: Iblei
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 350 m
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero
Tempo di percorrenza: 4 ore circa

01 Aprile - Il complesso rupestre della Grotta dei Santi

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Orazio Conte 340.2812505
Dal centro storico di Monterosso Almo si procederà per una vecchia carrareccia sino al Fiume Lavandaio, poi, guadatolo, si continuerà sulle scarne vestigia dell'antica trazzera che collegava Monterosso a Vizzini e successivamente si raggiungerà il Poggio dei Santi. Qui, su una terrazza di tufi calcarei affacciantesi sul Fiume Amerillo, si trova un complesso rupestre risalente al VII secolo caratterizzato da strutture e architetture ipogee evolutesi e accresciutesi sino al XV secolo. Sono incerte le tracce di un precedente insediamento di età preistorica.
Ma, fatto salvo il fascino di un passato remoto che ha inciso profondamente nei riti e nelle tradizioni popolari, l'escursione è ricca anche di aspetti paesaggistici, naturalistici e ?gastronomici? capaci di soddisfare il palato più esigente.
Area geografica: Iblei
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 150m
Terreno: Carrareccia
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 600 m

Dal 06 al 07 Aprile - Alla Scoperta dei Sicani, 2a Escursione

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Giuseppe Traina 328.4297536
Seconda delle quattro escursioni che ci porteranno a conoscere una delle zone più particolari della Sicilia con una inaspettata ricchezza di ambienti naturali.
Area geografica: Monti Sicani
Grado di difficoltà: E
Note: Le specifiche dell''escursione verranno pubblicate con largo anticipo.

07 Aprile - Sulle calcareniti di Monte Capodarso

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Fabrizio Meli 347.5104413
Splendido ed impegnativo itinerario sulle balze rocciose di gesso e calcarenite del monte Capodarso, nella Riserva Naturale di M.te Capodarso ed Imera meridionale: una affilata cresta ci guida verso la vetta con ampi panorami sul paesaggio agrario della Sicilia centrale. Il contesto del paesaggio si arricchisce di testimonianze di archeologia industriale (ex miniere di zolfo) e siti archeologici di rilevante significato storico. è un itinerario dedicato ai soci che amano l'avventura e l'esplorazione scientifica.
Area geografica: Colline tra Enna e Caltanissetta
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 515 m
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero (cresta rocciosa ed esposta su pareti)
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 795 m

14 Aprile - Da Randazzo alla masseria di Monte Colla

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Riccardo Coco 349.2660429
Immersi nella suggestiva alta valle dell'Alcantara percorreremo il più lungo e interessante itinerario per salire a Monte Colla, tra boschi di castagno e roverelle. Ampi i panorami verso il versante settentrionale dell'Etna e Randazzo e passando dall'accogliente caserma forestale di S. Maria del Bosco dove sarà possibile rifornirsi di acqua, oltrepasseremo la valle per risalire la vetta di Monte Colla.
Area geografica: Nebrodi
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 660 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 8/9 ore circa
Quota massima: 1426 m
Note: Percorso lungo.

Dal 19 al 21 Aprile - Week End in Aspromonte

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Orazio Conte 340.2812505
Intagliato dall'acqua, ammantato di boschi, costellato da bizzarri megaliti, profondamente inciso dai numerosi canyons in fondo ai quali scorrono impetuosi torrenti che precipitano in fragorose cascate e si allargano in brade fiumare, l'Aspromonte conserva ancora l'aspetto selvaggio cui deve il nome. Grazie all'ospitalità degli amici di Reggio, che ci condurranno alla scoperta delle bellezze del territorio, faremo un cammino che dai Piani di Carmelia va a Montalto. Un percorso che, alternando boscosi usberghi a panoramiche schiettezze, inframmezzate da stravaganti morfologie rocciose, conduce al tetto della Calabria con la statua del Redentore assediata dagli Alberi Serpente?. Partenza il venerdì pomeriggio, pernottamento al Rifugio ?Il Biancospino?, escursione sabatina, visita domenicale presso un caratteristico centro aspromontano o piccola escursione mattutina, rientro domenica sera.
Area geografica: Aspromonte
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 700 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 1956 m

21 Aprile - Monte Scuderi

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Paola Fazzari 334.3339480
Dalla Fiumara della Santissima alla regia trazzera dei Peloritani, poi per sentiero alla base di Monte Scuderi, da qui si salirà alla vetta, dalla quale si gode un magnifico panorama dello Stretto e della Calabria. Si discenderà dalla Porta del Monte attraverso altra via.
Area geografica: Peloritani
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 600 m
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno liberto (roccette)
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 1253 m

25 Aprile - Ferrovia dello Zolfo e Miniera di Floristella

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Giorgio Pace 347.4111632
Lungo il percorso della vecchia ferrovia abbandonata che serviva le
miniere di zolfo collegando la Valle del Dittaino con Caltagirone,
attraversando i ponti, le gallerie e i viadotti delle sbuffanti locomotive a vapore, si attraversano i boschi di eucaliptus, recentemente piantati, tra Aidone e Piazza Armerina. Anche in ricordo di migliaia di "carusi"
che bruciarono la loro infanzia nei cunicoli delle miniere. Visita delle strutture esterne della miniera con guida locale.
Area geografica: Erei
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 50 m
Terreno: Carrareccia
Tempo di percorrenza: 4 ore circa

Dal 25 Aprile al 01 Maggio - La Via Francigena da Lucca a Siena

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Giuseppe Borrelli 347.8032354
Due città monumentali sono punto di partenza e arrivo per un trekking attraverso la campagna toscana. Due città, Lucca e Siena, che hanno fondato la loro potenza e ricchezza proprio sull'antica via di pellegrinaggio che vi transitava, e che hanno avuto la fortuna di mantenere pressoché intatto il loro patrimonio di monumenti medievali. Cosi si presentano cinti di da mura, immutati nel tempo, anche percorrendo sterrate e facili sentieri sulle creste panoramiche delle colline. Lungo questo tratto della via Francigena sono particolarmente ricche le testimonianze del pellegrinaggio, con ospitali ancora attivi come quelli di Altopascio.
Area geografica: Toscana
Grado di difficoltà: E
Dislivello: Modesto
Terreno: Carrareccia, sentiero, strade urbane
Tempo di percorrenza: 4/6 ore circa al giorno
Note: Consigliabile qualche escursione di allenamento prima della partenza.

Dal 28 Aprile al 05 Maggio - Gozo l'Arcipelago Maltese
!!! rinviato a data da stabilire !!!

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Walter Gulisano 348.4586856
Settimana di escursioni alla scoperta di Malta, Comino e Gozo. Tre giorni saranno dedicati all'Isola di Malta, soggiornando in un B&B nella capitale La Valletta e quattro effettuando un trekking seguendo il sentiero costiero di Gozo, l'isola della ninfa Calipso di Ulisse, che ci porterà a visitare le alte falesie a picco sul mare, il mare interno di Dwejra, i templi megalitici di Ggantija e le incontaminate spiagge chiuse tra le costiere. I pernottamenti,tre, saranno in B&B. Il percorso totale è di circa 50 Km, il che permetterà di godere, in pieno e con calma, l'isola. Mezza giornata sarà dedicata all'isolotto di Comino con la sua celebre Laguna Blu, scenario di numerosi film.
Area geografica: Isola di Malta
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 250 m
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero
Tempo di percorrenza: 6 ore circa al giorno
Quota massima: 250 m
Note: Numero massimo di partecipanti 12.

28 Aprile - Monte Calanna

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Giuseppe Tomasello 333.9271424
Bellissimo sentiero molto panoramico che, percorrendo la Val Calanna di fianco alle colate laviche in una ricca varietà di colori e vegetazione, ci consentirà la visita di una ampia zona del versante est dell'Etna, conducendoci su Monte Calanna (m. 1325 slm) dalla cui vetta sarà possibile ammirare, in una splendida ed inusuale prospettiva e in tutta la sua grandiosità, la Valle del Bove. A seguire, ci dirigeremo prima verso il bivacco della ?Dagala del Picchio? poi a Monte Cagliato, da dove ad anello rientreremo al luogo di partenza. Lo sguardo potrà spaziare dalla costa ionica alle alte pendici del versante est del vulcano.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 450 m
Terreno: Sentiero, terreno libero
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 1325 m

05 Maggio - Da Piano Provenzana a Case Pirao

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Orazio Conte 340.2812505
Nell'ambito delle celebrazione per il 150° anniversario della fondazione del CAI, il GR Sicilia e le Sezioni isolane hanno organizzato una serie di escursioni che, sviluppandosi in parte lungo alcune tratte del Sentiero Italia, conducono simbolicamente i Soci del sodalizio verso un unico punto d'incontro sul territorio, metafora di un unità d'intenti che accomuna tutti gli amanti della montagna e li fa convergere verso l'unico obiettivo di conoscere sempre di più e salvaguardare al meglio l'ambiente montano, patrimonio non dell'umanità, ma dell'intero pianeta. La sezione di Catania, insieme alle consorelle di Bronte e Linguaglossa, condurrà il tratto che da Piano Provenzana conduce alla Case Pirao attraversando la Bottoniera Greco, il bivacco Timparossa, la Grotta dei Lamponi, il Monte Santa Maria, il bivacco Saletti e La Cisternazza. Un percorso che mostra la violenza del vulcano, l'accoglienza del bosco, la severità delle ?sciare?, le tracce di un passato silvopastorale e i segni dell'ingegnosità umana. La sorprendente unicità di un territorio da comprendere e tutelare.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: E
Dislivello: + 300 m, - 1000 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 7 ore circa
Quota massima: 2100 m

12 Maggio - Dal Grande Albergo a Monte Palestra

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Mimmo Lanzafame 320.5541340
Partenza dal Grande Albergo lungo la pista Alta Montana si arriva alla Galvarina, dopo una breve sosta si prosegue per Monte Palestra
In base alle condizioni climatiche si può scegliere di pranzare o sul monte Palestra o al bivacco della Galvarina.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 400 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 2050 m
Note: Percorso lungo (circa 20 km) ma tecnicamente facile.

19 Maggio - Monte dei Cervi

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Orazio Conte 340.2812505
Una pista forestale, con alle spalle il magnifico scenario dolomitico di Serra della Quacella, che sale, più o meno dolcemente, e raggiunge il pianoro di Roccasella, ove si trova il Marcato Russo, un insieme di pagliai e recinti in pietra adagiati sul declivio della dolina. Una leggera salita verso sud accosta ad una piccola valle cataclinale, determinata dal carsismo della zona, denominata ?La Padella? a causa della sua forma. Magnifico il panorama verso sud. Abbandonata la sterrata si comincia a salire, vivamente e senza via obbligata, per raggiungere la cima di Monte dei Cervi. Discendendo nella sua fitta faggeta si raggiungerà una comoda pista forestale che, attraverso Cozzo del Morto e Piano dei Cervi, conduce a Portella Colla.
Area geografica: Madonie
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 800 m
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 1794 m

Dal 25 al 26 Maggio - Mini trekking dei Nebrodi

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Orazio Conte 340.2812505
Classico trekking sezionale nel tratto più ricco di bellezze naturalistiche della dorsale nebrodense. Un paesaggio inaspettato per la Sicilia, fatto di faggete, splendidi panorami che guardano il Tirreno e le sette sorelle Eolie, zone umide, stagni, laghi, pascoli e piccole radure. Frequente incontrare cavalli ed altri animali allevati in libertà. Il percorso, di modesto impegno, sarà coronato da una corposa grigliata vespertina e dal magico chiarore del fuoco di bivacco. Le confortevoli tende sezionali offriranno infine comodo albergo ai protagonisti di un fine settimana simpaticamente inconsueto.
Area geografica: Nebrodi
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 500 m circa
Terreno: Carrareccia
Tempo di percorrenza: 8 ore in due giorni
Quota massima: 1700 m

26 Maggio - Monte Recavallo, Sulle tracce degli antichi Palmenti

Tipologia: * Escursionismo *
Referente: Enzo Migliori 340.0063670
Il sentiero delimitato da ?armacie? (muri a secco) portava i contadini, da Forza D'Agrò verso i campi, dove coltivavano frumento, olive e uva, lungo il cammino troveremo le tracce di quel passato. Ci lasceremo incantare dalle diverse prospettive di panorami, forse, già noti. Ascolteremo lo scorrere dell'acqua dell'antico lavatoio, vivremo sensazioni remote di un tempo andato. Per i più volenterosi, da Monte Recavallo, possibilità di un itinerario, di difficoltà E, fino a Serro Sant'Anna, Piano Margi, Monte Santoleo. Percorsi, che gli antenati da Forza D'Agrò, percorrevano su quelle terre coltivate a grano, a vigna, a frutteto e che il bosco inesorabile a ha riconquistato, lasciando intravedere ancora la memoria di una civiltà rurale, resti di antichi palmenti scavati nelle rocce, di aie dove si ?spagliava? il frumento, il lastricato di una via che conduceva ad un insediamento romano, di strane e magiche figure di pietre, di legno, di acqua che scorre, del canto di donne mentre lavano i panni ntò canali di iusu.
Area geografica: Peloritani
Grado di difficoltà: T/E
Dislivello: 150 m (T), 400 m (E)
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 5 ore (T), 7 ore (E) circa
Quota massima: 650 m

26 Maggio - Rocca di Minnia

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Giuseppe Sciacca 347.0965414
Costeggiando la dx orografica del fiume Troina si perviene alla base di Rocca Minnia. Da qui inizia l?ascesa alla rocca. La via di salita potrebbe variare a seconda le condizioni del terreno dopo l'eventuali piogge invernali. Toccata la quota di 1147 m, si percorrerà la cresta per poi ridiscendere a valle. Ai nostri piedi il Lago Sartorio, la diga di Ancipa, e un ampia visione sulla vallata compresa fra Cerami, Troina e Cesarò.
Area geografica: Nebrodi
Grado di difficoltà: EE
Dislivello: 250 m
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 1147 m
Note: Data la tipologia dell'escursione è previsto un numero limitato di partecipanti. Passaggi di roccia di II.

Dal 31 Maggio al 02 Giugno - Salina

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Giuseppe Tomasello 333.9271424
Escursione nella più verde delle isole Eolie, dove dal Santuario del Terzito, raggiungeremo Monte Fossa delle Felci, la cima più alta dell'isola e dell'arcipelago eoliano. Mozzafiato il panorama su tutte le sette isole sorelle. Il soggiorno nell'isola sarà completato da escursioni attorno al Monte dei Porri, mare ed archeologia a Pollara, casa del ?Postino?, e a Capo Paolo Noce.
Area geografica: Isole Eolie
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 800 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 4 ore circa
Quota massima: 969 m

02 Giugno - Timpe e Cave Anapesi

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Orazio Conte 340.2812505
Tra fondovalle e altipiano, dal sommo all'infimo, dall'esteriore all'intimo, percorreremo sentieri e trazzere che s'inerpicano sulle calcaree balze della Val d'Anapo. Sulle vie che attraversano 3 millenni di storia, necropoli preistoriche e tunnel ferroviari, aride colline e fiumi cristallini, pitture rupestri, grotte carsiche, masserie, musei, e quant'altro l'operosità umana e l'estro della natura hanno realizzato nella Riserva Naturale Orientata Pantalica e Valle dell'Anapo.
Area geografica: Iblei
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 500 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 400 m

Dal 08 al 16 Giugno - Peloponneso

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Giorgio Pace 347.4111632
Un ritorno alle origini della nostra civiltà, nei luoghi che non
conoscevano lo spread, i debiti sovrani, la BCE, ma dove gli atleti del 776 a.C. si incontravano in onore di Giove per una modesta corona d'alloro. Dove Prassitele scolpiva un Apollo che nessuno gli pagava e da dove Alfeo, introducendosi nei cunicoli sottomarini, partiva a nuoto per incontrarsi con Aretusa, dall'altra parte dello Jonio. Da dove la flotta degli Achei partì alla volta di Troia all'alba dell'età del ferro.
Programma di massima: Partenza il venerdì con i pullmini da Catania
per Brindisi. Imbarco su traghetto greco la sera e arrivo a Patrasso il
sabato mattina. Notte nel Golfo di Corinto. Domenica ad Atene: Acropoli, Museo archeologico e Mercato delle pulci. Lunedì, ferrovia di montagna da Diafoktò a Kalavrita visita di Micene e notte a Nauplia. Martedì e Mercoledì alle spiagge di Metoni, Giovedì visita di Olimpia, Venerdì escursione alle gole del Lusis. Sabato sera imbarco da Patrasso a Brindisi la sera. Domenica rientro a Catania.
Area geografica: Grecia
Grado di difficoltà: T
Note: Il programma dettagliato sarà presentato a Febbraio. Un ulteriore edizione sarà effettuata dal 21 al 29 settembre.

09 Giugno - Da Giardini a Castelmola

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Mimmo Lanzafame 320.5541340
Dal sentiero che parte da Giardini - Stazione si arriva prima alla villa di Taormina e si prosegue dopo per Castelmola. Al rientro a Giardini chi vuole può fare un bagno nello splendido mare del golfo peloritano.
Area geografica: Peloritani
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 400 m
Terreno: Carrareccia, strade urbane
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 500 m

Dal 13 al 16 giugno - Gole e vette del Pollino

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Orazio Conte 340.2812505
Nell'Appennino meridionale il massiccio del Pollino rappresenta la massima elevazione e, al tempo stesso, un vasto e diversificato territorio profondamente scolpito dal clima, dalla geologia e dall'uomo. Estesi pascoli montani e spumeggianti ruscelli, ardite cime e profonde gole, spiccano tra l'abbraccio della prepotente vegetazione che ammalia il visitatore di zone naturali assolutamente incontaminate, trasportandolo lontano ed indietro, nello spazio e nel tempo, tra relitti glaciali e fossili viventi. Il ?Giardino degli Dei? ricco di ?loricati danzanti? e le profonde Gole del Raganello con le sue tumultuose acque e, per finire, un antico centro albanese ancora legato a tradizioni e costumi balcanici.
Area geografica: Pollino
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 850 m
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero
Tempo di percorrenza: 7 ore circa
Quota massima: 2130 m
Note: Prenotazione obbligatoria. Il programma dettagliato va richiesto all''organizzatore.

16 Giugno - Dall'Isola delle Correnti a Punta delle Formiche

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Giuseppe Borrelli 347.8032354
Lungo i litorali della cuspide meridionale della Sicilia, più a sud di Tunisi, si estendono 3 km di spiagge dorate e contigue. Larghe quasi 100 m., nell'ordine sono: Carratois, Portobello e di Punta Rio. Segue un costone argilloso dove ci inoltreremo in un sentiero tra le serre e, in successione, un promontorio roccioso di tenere marne (contrada Concerie) che l'erosione del mare ha trasformato in falesie, grotte ed archi dalle forme originali e suggestive.
Area geografica: Litorale Siracusano
Grado di difficoltà: T
Dislivello: Irrilevante
Terreno: Terreno libero (arenile)
Tempo di percorrenza: 4 ore circa.

23 Giugno - Traversata dell''Etna

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Pietro Platania 347.8624160
Dal rif. Citelli, ai Pizzi Deneri, per poi proseguire a Punta Lucia, Cratere del Piano, Torre del Filosofo, Belvedere, Arco di Tufo, Schiena dell'Asino. Escursione spettacolare, in cui si vedranno quasi tutti gli ambienti etnei, dal bosco di betulle, ai deserti lavici, dalle colate laviche recenti, alle praterie di spino santo.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EE
Dislivello: 1700 m
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero (sabbia e rocce laviche)
Tempo di percorrenza: 9 ore circa
Quota massima: 3100 m
Note: Percorso lungo, posti limitati ad 8, solo per soci CAI ben allenati.

30 Giugno - La Cascata del Catafurco

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Franco La Rosa 333.4590164
Partendo da Portella Dagara si prosegue lungo la dorsale dei Nebrodi fino ai piedi di Monte Scavello. Qui imboccheremo un sentiero attraverso Macchia Cognuso fino a Portella Lastra. Attraverso Serra Corone scenderemo al torrente S. Basilio per ammirare la magnifica cascata del Catafurco (possibilità di bagno per i più audaci).
Area geografica: Nebrodi
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 750 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 9/10 ore circa
Quota massima: 1500 m
Note: Percorso tecnicamente facile, ma di lunga percorrenza.

07 Luglio - I laghetti del fiume Asinaro

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Giuseppe Borrelli 347.8032354
Dalla cima del Monte Alveria, scenderemo nella cava del carosello quindi al fiume Asinaro o fiume degli Oleandri, dove, suggestivi salti d'acqua, unitamente all'umbratile presenza della selva ripariale, formano una serie di laghetti che ben si prestano alla balneazione ed alla fuga dalla canicola.
Area geografica: Iblei
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 100 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 3 ore circa

07 Luglio - Monte Pomiciaro e Acqua del Turco

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Fabrizio Meli 347.5104413
Insolito itinerario attorno al monte Zoccolaro, con vista sulla Valle del Bove. La salita si effettua per il sentiero natura del Parco dell'Etna e poi si scende su tracce di percorso fino al punto di partenza, immersi in castagneti e ginestre. La visita ad una grotta completa la giornata etnea.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 400 m
Terreno: sentiero, terreno libero
Tempo di percorrenza: 4 ore circa
Quota massima: 1739 m

Dal 14 al 24 Luglio - Trentino/Val di Fassa

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Gregorio Pagano 347.7938314
Si ritorna nell'incantevole Val di Fassa, punto di partenza per entusiasmanti escursioni. Previste escursioni di grado di difficoltà T, E, EE. Il programma dettagliato sarà comunicato in tempo utile.
Area geografica: Dolomiti
Grado di difficoltà: T, E, EE
Dislivello: Vari
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero

14 Luglio - Anello del Salifizio

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Orazio Conte 340.2812505
La schiena dell'Asino, il Canalone di Serra Pirciata, la Valle del Bove, il Canalone dei Faggi e la Serra del Salifizio. Discendendo gli strati del vulcano e risalendo gli abissi del tempo, fra lame di pietra intruse in banchi di roccia e improbabili sagome tufacee, sarà possibile osservare la perenne grandiosità della natura scevra da ogni umano artefatto.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EE
Dislivello: 550 m
Terreno: Carrareccia, terreno libero (sabbia e rocce laviche)
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 2030 m

21 Luglio - La risalita del Manghisi

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Giuseppe Borrelli 347.8032354
Idroescursione volta a gustare tutta la freschezza delle limpide ed abbondanti acque del fiume Manghisi, dove la generosa profusione di giochi acquatici ed un ambiente incontaminato saranno fonte di delizia, oltre a preannunciare la maestosità di Cavagrande del Cassibile, di cui il Manghisi ne è l'alto corso.
Area geografica: Iblei
Grado di difficoltà: E
Dislivello: Irrilevante
Terreno: Carrareccia, terreno libero (alveo fluviale)
Tempo di percorrenza: 3 ore circa
Note: Indispensabile saper nuotare, recare seco un paio di scarpe da ginnastica e sacca stagna.

Dal 02 al 11 Agosto - Agri Dagi Expedition

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Gigi Sciacca 328.4589043
Il Monte Agri Dagi, meglio conosciuto come Ararat, è il più alto monte della Turchia (5165 m slm), si trova nella zona orientale della nazione, sul confine tra la regione dell'Agri e dell'Agdir, a Nord di Dogubeyazi. Il Monte Ararat, ha un importanza anche religiosa, infatti, è conosciuto come il luogo dove si sarebbe deposta l'Arca di Noè dopo il Diluvio Universale. Tre campi in tenda e quattro giorni di salita prima di raggiungere la vetta.
Area geografica: Monti della Turchia
Grado di difficoltà: EE/F
Dislivello: 3700 m in tre giorni
Terreno: Sentiero, terreno libero (roccette, ghiacciaio)
Tempo di percorrenza: 6/7ore circa al giorno.
Quota massima: 5165 m
Note: Per Soci CAI avvezzi alle alte quote e con esperienza di progressione su ghiacciaio.

Dal 20 Agosto al 07 Settembre - Cina Classica

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Giorgio Pace 347 4111632
Inedito viaggio nella Cina Classica in equilibrio tra cultura e natura. Dall'Europa a Shanghai, la megalopoli dei mandarini e dei grattacieli più alti del mondo. L'esercito di terracotta di Xi'An. La navigazione sullo Yang Tzè verso le "tre gole", che stanno per essere cancellate dalla nuova diga. Guilin, con i laghetti e le montagne a picco sul fiume Li, dove i cormorani pescano per l'uomo. Canton e infine Hong Kong, la capitale economica della Cina, un pò inglese e molto orientale. Spostamenti interni in aereo, treno e bus. Il programma, in corso di redazione, sarà comunicato a febbraio.
Area geografica: Continente Asiatico
Note: Posti disponibili 12

01 Settembre - Dalla Schiena dell'Asino a Serra Vavalaci

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Mimmo Lanzafame 320.5541340
Partenza da contrada Casa del Vescovo per giungere alla Schiena dell'Asino (da m. 1650) per arrivare prima alla lapide Malerba e poi procedere verso Serra Vavalaci sotto la Montagnola a m. 2360 slm.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 400 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 2360 m

Dal 07 al 08 Settembre - Monte Chirica

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Gigi Sciacca 328.4589043
Dalla contrada San Calogero, in direzione di Punta Palmeto, risaliremo i costoni rocciosi attraversando le Cave di Caolino, emergenza paesaggistica dell'isola, per giungere cosi sulla cima di Lipari, da dove si può ammirare uno splendido panorama sulle vicine isole. I giorni successivi alla scoperta degli angoli più remoti che l'isola può offrirci.
Area geografica: Lipari (Isole Eolie)
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 550 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 602 m

08 Settembre - Dal Dolmen di Avola alla foce del Cassibile

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Giuseppe Borrelli 347.8032354
Partendo dal Dolmen di Avola, misterioso monumento preistorico, si prosegue (a piedi e a nuoto) fino a Capo Negro, una spettacolare scogliera di roccia sedimentaria particolarmente chiara per l'insolita presenza di argilla. Dopo Capo Negro la costa rocciosa fa posto ad una spiaggia di sabbia finissima dal colore dorato (Sabbiadoro). In successione, le ?Due Bolle?, e la spiaggia della Marchesa del Cassibile.
Area geografica: Iblei
Grado di difficoltà: E
Dislivello: Irrilevante
Terreno: Carrareccia, terreno libero (alveo fluviale)
Tempo di percorrenza: 4 ore circa
Note: Indispensabile saper nuotare (lungo tratto a nuoto)

15 Settembre - Ai Pizzi Deneri

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Pietro Platania 347.8624160
Dal rifugio Citelli, via Tagara del Leone, arriveremo ai Pizzi Deneri; giù nella Valle del Leone per uscire all'altezza del Cratere Rittman, giungendo cosi nei pressi della Serra delle Concazze ritorno verso il rifugio Citelli. Escursione spettacolare attraverso percorsi poco conosciuti.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EE
Dislivello: 1100 m
Terreno: Sentiero, terreno libero (sabbia e rocce laviche)
Tempo di percorrenza: 8 ore circa
Quota massima: 2840 m
Note: Solo per soci CAI ben allenati.

Dal 18 al 22 Settembre - Isola di Pantelleria

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Giorgio Pace 347 4111632
La più grande e la più lontana delle Isole minori della Sicilia. L'isola di Tanit Dea dei Fenici, ma anche isola dei capperi, dell'uva, degli asinelli e del famoso ″Passito″. Un soggiorno al mare in un'isola che è una montagna in mezzo al Mediterraneo. Viaggio in pullmino fino a Trapani e in nave Siremar. Alloggio nei ″dammusi″ o in B&B e visite ed escursioni guidate. Visita ad una Cantina Sociale.
Area geografica: Isola di Pantelleria
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 400 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 4 ore circa
Quota massima: 836 m

Dal 21 al 22 Settembre - Alla Scoperta dei Sicani, 3a Escursione

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Giuseppe Traina 328.4297536
Terza delle quattro escursioni che ci porteranno a conoscere una delle zone più particolari della Sicilia con una inaspettata ricchezza di ambienti naturali.
Area geografica: Monti Sicani
Grado di difficoltà: E
Note: La specifica dell'escursione verrà pubblicata con largo anticipo.

22 Settembre - Il lago di Santa Rosalia

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Orazio Conte 340.2812505
Nel cuore del tavolato ibleo un imprevedibile e insolito specchio d'acqua, forzosamente sostenuto dal Fiume Irminio, offre spunti panoramici di grande suggestione e costituisce una meta privilegiata di numerose specie di uccelli migratori. Costeggiare le sue rive, caratterizzate da boschi di conifere specchiatisi in limpide acque, significa lasciarsi ingannare dal paesaggio e pensare di essere in un altro dove, un luogo tanto affascinante quanto meravigliosamente alieno dal consueto aspetto del meridione isolano. Intorno, ricchi e abbondanti pascoli, puntellati da ulivi e carrubi, agghindano le rade ?masserie? incorniciate dagli immancabili muretti a secco. L'interessante vegetazione ripale, lungo il fiume e nelle strette diramazioni del bacino, adorna gli anfratti e arricchisce la biodiversità del lago.
Area geografica: Iblei
Grado di difficoltà: T
Dislivello: Irrilevante
Terreno: Carrareccia
Tempo di percorrenza: 4 ore circa
Quota massima: 400 m

22 Settembre - Arco di Tufo

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Riccardo Coco 349.2660429
Giunti alla Lapide Malerba sul bordo meridionale della Valle del Bove scenderemo giù per il canalone dell'Acqua. Proseguendo tra campi lavici, caratteristici dicchi e pendii sabbiosi, giungeremo ai piedi di Serra Giannicola Grande fino all' Arco di Tufo, originale formazione testimone dell'antico edificio vulcanico. Rientro per la stessa via.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EE
Dislivello: 500 m
Terreno: Carrareccia, terreno libero (sabbia e rocce laviche)
Tempo di percorrenza: 7 ore circa
Quota massima: 2165 m

29 Settembre - Pizzo Cavallo

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Giuseppe Tomasello 333.9271424
Da Mandanici (Me) si percorre la strada che sale verso Portella Maulio dove si lasceranno i mezzi. Si prosegue a piedi lungo lo sterrato passando per la Casa Forestale di Posto Leone. Ci si dirigerà, quindi, verso Pizzo Cipolla da dove, prima su stradella sterrata, poi su ripido sentiero, si raggiunge la cima di Monte Cavallo (m. 1216 slm).
Dalla vetta sarà possibile ammirare a 360° una vasta area dei Peloritani e dei suoi principali rilievi.
Area geografica: Peloritani
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 300 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 1216 m

06 Ottobre - La Scodella e Monte Poverello

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Paola Fazzari 334.3339480
Attraverso il canyon scavato dal torrente stagionale Scodella, con passaggi su rocce e poi in salita libera, raggiungeremo Pizzo Leomorto, la regia trazzera e la cima di Monte Poverello, con superbo panorama su Jonio e Tirreno. Al ritorno si devierà verso la sorgente Acqua Latte e la Casa degli Alpini dalla quale in discesa libera si ritornerà al punto di partenza.
Area geografica: Peloritani
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 600 m
Terreno: sentiero, terreno libero (roccette)
Tempo di percorrenza: 7ore circa
Quota massima: 1279 m

Dal 12 al 13 Ottobre - Alla Scoperta dei Sicani, 4 a Escursione

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Walter Gulisano 348.4586856
Quarta ed ultima, di questo ciclo di escursioni che ci hanno fatto conoscere meglio il Parco dei Monti Sicani ed il suo territorio.
Area geografica: Monti Sicani
Grado di difficoltà: E
Note: La specifica dell'escursione verrà pubblicata con largo anticipo.

Dal 13 al 27 Ottobre - Madagascar

Direttore: Giorgio Pace 347.4111632
Viaggio turistico intercontinentale dall'Europa all'Africa australe. L'Isola Rossa, abitata da popolazioni di etnia indù, eccezionale riserva mondiale di specie animali e vegetali, quasi scomparse. In pieno Oceano Indiano. Volo in aereo da Roma o da Parigi. Trasporti locali a mezzo di pullmino riservato con autista e guida parlante italiano. Un' attraversamento della foresta pluviale verso Est, verso le spiagge dell'Isola St .Marie. I parchi nazionali ricchi di lemuri e di orchidee. La savana del Parco dell'Isalo, con la straordinaria piscina naturale. Le sabbie di Toulear, al tropico del Capricorno, e la navigazione sulle piroghe dei Vezo, pescatori delle lagune coralline. Soggiorno in alberghi a 3 stelle, ottima cucina malgascia. Stagione ideale per le miti temperature.
Area geografica: Madagascar (Africa)
Note: Il programma particolareggiato sarà redatto a tempo utile.
Posti disponibili 12 max.

13 Ottobre - Foresta Vecchia e rifugio Arcarolo

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Fabrizio Meli 347.5104413
Escursione autunnale per esplorare le splendide quercete di Foresta Vecchia, senza seguire sentieri o piste forestali, da qui raggiungiamo la Serra Mergo e poi su pista forestale il rifugio Arcarolo. Il ritorno quasi per lo stesso percorso, un poco sui sentieri, ma soprattutto nel bosco, per liberarci dai vincoli dei percorsi ?preconfezionati?. è un itinerario dedicato ai soci che amano l'avventura e l'esplorazione.
Area geografica: Nebrodi
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 315 m
Terreno: Carrareccia, terreno libero (boschivo)
Tempo di percorrenza: 4 ore circa
Quota massima:1568 m

13 Ottobre - Canalone della Montagnola

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Gigi Sciacca 328.4589043
Dal rifugio G.Sapienza, risalendo gli scoscesi pendii attigui la Montagnola, giungeremo nei pressi della ?Cisternazza?; aggirata la caldera vulcanica, ci direzioneremo verso sud fino all'imbocco del canalone della ?Rina?. Dopo una lunga ed entusiasmante discesa giungeremo cosi in Valle del Bove, dove presa la traccia del sentiero ?Carmelo e Riccardo?, arriveremo ai piedi di Serra dell'Acqua, che risaliremo fino al bordo della Schiena dell'Asino per poi concludere l'escursione a contrada Casa del Vescovo.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EE
Dislivello: + 1050 m, - 1140 m
Terreno: Sentiero, terreno libero (sabbia e rocce laviche)
Tempo di percorrenza: 7/8 ore circa
Quota massima: 2650 m

20 Ottobre - Monte Fontanelle e Monte Albano

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Franco Minutolo 349.5840449
Da Piano Vetore lungo l'altomontana forestale si imbocca la carrareccia in direzione di Monte Fontanelle, per poi risalire al bivacco della Galvarina e riprendere la via del ritorno.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 250 m
Terreno: Carrareccia
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 1878 m
Note: Itinerario tecnicamente facile, ma di lunga percorrenza.

27 Ottobre - Giornata della Sezione

Coordinatore: Giorgio Pace 347.4111632
Giornata dedicata ai festeggiamenti dei 138 anni dalla fondazione della nostra Sezione. Rivolta anche ai simpatizzanti, per conoscere il Club Alpino e lasciarsi conquistare dal suo spirito e dalle sue attività, se ne consiglia la partecipazione agli amanti della natura e della montagna in particolare. Escursioni e banchetti faranno di contorno al tradizionale convivio.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 150 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 3 ore circa

03 Novembre - La Strada del 3 novembre

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Giuseppe Borrelli 347.8032354
Escursione ?devozionale?, fatta in parte insieme ai pellegrini, fino al Santuario di Magazzeni a memoria della violenta eruzione del 1928. Di fronte al Santuario si imbocca la carrareccia che, attraverso incantevoli noccioleti, conduce all'apparato eruttivo di Ripe della Naca.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 600 m
Terreno: Carrareccia, sentiero, strada asfaltata
Tempo di percorrenza: 4 ore circa
Quota massima: 1240 m

03 Novembre - Torrente Licopeti e Bosco di Malabotta

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Paola Fazzari 334.3339480
Risalendo le rive del torrente Licopeti e guadando più volte, si arriverà al bosco di Malabotta. Visita alle querce secolari e vista di Rocca Novara da Pizzo Palo. Al ritorno altra carrareccia sino al punto di partenza.
Area geografica: Peloritani
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 600 m
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero (alveo fluviale)
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 1250 m

Dal 09 al 10 Novembre - Etna Ronda

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Orazio Conte 340.2812505
Tradizionale due giorni nel pieno dell'autunno etneo. Un piccolo trekking lungo la cintura boschiva del vulcano, a quote comprese tra 1400 e 2000 m s.l.m. Un viaggio nella natura attraverso ambienti contigui ma spesso antitetici. L'autunno delle selve etnee, la trasformazione del paesaggio, il perenne gioco delle energie che si sopiscono e si risvegliano. Il nero delle lave ed il verde dei boschi che, in questa stagione, vira dal giallo sino al rosso mattone, creano immagini policrome che impressionano indelebilmente lo spirito, così come un raggio di luce impressiona una lastra fotografica. Fuori e dentro l'Etna, sopra e sotto le sue lave, tra deserti e cunicoli disegnati dalla fantasia della natura e forgiati dal fuoco del vulcano.
Il pernottamento si effettuerà presso uno dei tanti rifugi (molto spartani) che l'Azienda Foreste Demaniali mette a disposizione degli escursionisti. La serata sarà allietata da una grigliata e dalla vivace fiamma del caminetto.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 800 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 13 ore circa in 2 gg
Quota massima: 1970 m

10 Novembre - Monte Tondo e Fior di Cosimo

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Fabrizio Meli 347.5104413
Impegnativa e ripida ascensione al balcone sulla valle del Bove e sulla ex Val Calanna, teatro delle colate dell'eruzione ?91-'93. La salita è un itinerario scelto per mettere alla prova la nostra abilità a superare i terreni impervi e ricchi di vegetazione, per orientarci nel fitto della vegetazione utilizzando cartina e bussola in condizioni di scarsa visibilità. è un itinerario dedicato ai soci che amano l'avventura e l'esplorazione.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: EE
Dislivello: 500 m
Terreno: Carrareccia, terreno libero (boschivo)
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 1215 m

17 Novembre - Etna nord (Intersez. con la S.Sez. CAI Randazzo)

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Gigi Sciacca 328.4589043
Addentrati nella magia dei colori autunnali etnei, insieme agli amici della Sottosezione CAI di Randazzo, da Piano Cavoli ci dirigeremo verso il bivacco di Monte Spagnolo, attraversando e visitando il manufatto della ?Cisternazza?, il bivacco Saletti, la frattura eruttiva del 1981 ed infine, la faggeta di Santa Lucia.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 500 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 1879 m

24 Novembre - Da Piano dei Grilli a Case Zampini

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Franco Minutolo 349.5840449
Da Piano dei Grilli lungo l'itinerario che circonda Monte Minardo, Monte Peloso, Monte Sellato, tra i boschi di querce e faggi si raggiungono le Case Zampini. Si rientra aggirando Monte Ruvolo.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 250 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 6 ore circa
Quota massima: 1340 m

01 Dicembre - Da Graniti a Monte Naturi

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Franco La Rosa 333.4590164
Un piacevole giro intorno a Monte Naturi nel tipico ambiente Peloritano. La vegetazione arborea, discontinua ma significativa, è costituita principalmente da querce e castagni. Sosta alla piccola cappella della Madonna dell'Aiuto con vista sullo stretto di Messina, sull'Etna e su Montagna Grande, la cima più alta dei peloritani.
Area geografica: Peloritani
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 350 m
Terreno: Sentiero, terreno libero (roccette)
Tempo di percorrenza: 4 ore circa
Quota massima: 1050 m
Note: Il livello di difficoltà per chi volesse effettuare l'ascensione alla vetta è di EE, con un dislivello complessivo di 550 m.

01 Dicembre - Timpa di Miscarello e le Lave di Santo Stefano

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Antonio Cucuccio
Durante l'itinerario incontreremo elementi geologici, vulcanologici e della flora dell'Etna; edifici di culto e luoghi della tradizione contadina.
Area geografica: Litorale Jonico
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 30 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 3 ore circa
Note: Lunghezza del percorso circa 5 km.

08 Dicembre - Abies Nebrodensis

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Gigi Sciacca 328.4589043
Dalla contrada Quacella, risaliremo il Vallone Madonna degli Angeli, nel quale si trovano poco più di 20 piante relitte di Abete locale, uniche al mondo e considerate in via di estinzione. Ricongiunti alla carrareccia principale, ad anello, ritorneremo al punto di partenza.
Area geografica: Madonie
Grado di difficoltà: T
Dislivello: 350 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 4 ore circa
Quota massima: 1651 m

15 Dicembre - Le Grotte di Sud Ovest

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Franco Minutolo 349.5840449
Partenza da contrada Dagala Vecchia, in territorio di Adrano, per raggiungere e visitare la Grotta del Santo, successivamente si attraverseranno le lave del 1595 per giungere a Monte Turchio, antico cono vulcanico, dalla cui sommità si può osservare un panorama a 360°. Ripreso il cammino fra boschi e boscaglie si perverrà infine alla Grotta Intraleo.
Area geografica: Etna
Grado di difficoltà: E
Dislivello: 400 m
Terreno: Carrareccia, sentiero, terreno libero (rocce laviche)
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 1370 m

22 Dicembre - Da Castelmola a mare

Tipologia: * Escursionismo *
Direttore: Giorgio Pace 347.4111632
Come è ormai tradizione più che decennale a conclusione dell'anno escursionistico si scenderà simbolicamente dai monti. Da Monte Veneretta, vicino Castelmola, in continua e dolce discesa, si arriva sino al mare fra sentieri erbosi e stradelle di periferia. Si osserveranno vecchie case rurali e (purtroppo) nuovi complessi residenziali, straordinari panorami su Taormina e sulla riviera ionica. Panettone, spumante e brindisi, alle montagne ed al CAI.
Area geografica: Peloritani
Grado di difficoltà: T
Dislivello: + 300 m, - 800 m
Terreno: Carrareccia, sentiero
Tempo di percorrenza: 5 ore circa
Quota massima: 884 m